2 NOVEMBRE, PUGNALONI MEDITA IL BIS DEL 7 MAGGIO?
L’ESPERIENZA NON BASTA, ARRIVA L’AFFLUSSO REGOLAMENTATO

2 NOVEMBRE, PUGNALONI MEDITA IL BIS DEL 7 MAGGIO? L’ESPERIENZA NON BASTA, ARRIVA L’AFFLUSSO REGOLAMENTATO

 11,623 total views,  2 views today

Garantito per l’intero week end un servizio di sorveglianza, esteso a tutti i 7 cimiteri cittadini, teso a garantire il rispetto di “nuove” norme anti Covid 19: mascherina e distanza



Ricorrenza dei Defunti con lo stesso caos messo in piedi da PUGNALONI il 7 maggio per la riapertura regolamentata dei Cimiteri?
Gli Osimani ne avrebbero, di proprio, le scatole piene e si augurano di non dover rivivere l’amara esperienza primaverile quando in 200 anziani, circa, rimasero a lungo in coda, assembratissimi, lungo il viale del Cimitero Maggiore.
Ci rimasero, strano a dirsi, per il loro bene e quello delle rispettive salute. PUGNALONI pensò bene, come tutti ricorderanno nei particolari, di ammucchiare la gente fuori dal cancello, sulla pubblica strada, con tanto di ordinanaza, Polizia e Vigili urbani ai varchi, anzichè consentire il libero accesso alla tomba del proprio caro in numero superiore alle 15 persone, ognuna con un bonus nominale di 20 minuti!

2 novembre 2020: PUGNALONI per una volta non ruba la scena al Covid

Sin troppo facile notare come sulla pubblica strada i rischi sanitari dell’assembramento fossero reali ma privati (insomma affari vostri) mentre quelli all’interno dei cimiteri, in astratto, sarebbero stati potuti da configurarsi come pericoli da imputare al proprietario, ovvero al Comune.
Stavolta sembrerebbe evitato il ricorso all’ordinanza anche se, con PUGNALONI, fino all’ultimo non si può sapere. Meglio informarsi.
Dalle ultime informazioni parrebbe certo come il tutto possa risolversi con una semplice scocciatura verbale, all’ingresso di ognuno dei sette cimiteri comunali, con Vigili urbani e Protezione civile a ripetere ad alta voce i comportamenti da tenere: mascherina e distanziamento oppure distanziamento e mascherina. Ma attenzione. L’invito non sarà per forza perentorio ma alternato a pronunce suadenti e propagandato dai volontari come nuovo e sicuro metodo salva vita, appena scoperto dalla scienza…
Il tutto, speriamo, non si risolva, specie nel giorno di punta domenicale, in una occasione per allungare, anzichè accellerare, il normale afflusso dei familiari in visita ai propri cari.
Sarà, ma essendoci appena passati, troviamo utile non fidarsi ciecamente delle riunioni operative indette dal Sindaco PUGNALONI con i suoi soliti collaboratori, stavolta nell’ordine: Assessori GATTO e CARDINALI, Comandante Polizia municipale BUSCARINI e associazioni varie di Protezione civile.
Regolamentare l’ordinaria amministrazione non è detto debba per forza risultare una operazione semplice. Speriamo bene!


SCIPPATA LA MEMORIA DI MOSCA, LE GROTTE RESTANO ANONIME
PUGNALONI OFFRE UNA SALA E I 5 STELLE RINGRAZIANO PURE...
IL TAR ENTRA NEL MERITO: SI AL BIOGAS DI SAN PATERNIANO 2009
RICONOSCIUTA LA BONTÀ DEGLI ATTI DELLA GIUNTA SIMONCINI