EX MILITARE 43ENNE INSEGUITO IN SPIAGGIA DOPO IL FURTO
LA FUGA, PROSEGUITA IN AUTO, INTERROTTA DAL RADIOMOBILE

EX MILITARE 43ENNE INSEGUITO IN SPIAGGIA DOPO IL FURTO LA FUGA, PROSEGUITA IN AUTO, INTERROTTA DAL RADIOMOBILE

 41,680 total views,  2 views today

In manette Davide DELLA ROSSA, originario di Savona ma dimorante in Riviera. L’uomo, gravato da una sfilza di precedenti specifici e per droga, intercettato dai Carabinieri nel parcheggio di un ristorante di Numana. Recuperata la refurtiva consistente in uno zaino e un portaglio con carte di credito e contanti di proprietà di una impresa edile


Intercettato sul più bello, proprio mentre rovistava all’interno di un furgone, parcheggiato dinanzi il ristorante “30 Nodi”, nel porticciolo di Numana.
Ad avere la peggio un ex militare di 43 anni, originario della provincia di Savona ma dimorante in Riviera da diverso tempo: Davide DELLA ROSA, un curriculum di piccolo episodi rimbalzanti dal furto alla droga.
Di fronte all’alt intimatogli da una pattuglia del Radiomobile di Osimo, rapida nell’intuire di trovarsi di fronte ad un tentativo di furto, l’uomo non si è perso d’animo tentando la fuga attraverso la spiaggia. Con se lo zaino trafugato dal furgone.
Rincorso vanamente sul bagnasciuga, i Carabinieri hanno atteso che l’uomo tornasse a fare capolino sulla Litoranea per completare la fuga, presumibilmente in auto; evento che in effetti si è materializzato di li a poco, di fronte agli uomini del sotto Tenente Luciano ALMIENTO, allorquando l’ex militare ligure si è avvicinato ad una Fiat Punto, di proprietà, sempre con lo zaino sottobraccio.

Davide DELLA ROSSA, 43 anni, Savona

Inseguito a piedi, DELLA ROSSA non aveva avuto ancora il tempo di frugare all’interno, costretto così, piuttosto che abbandonare la refurtiva, a rischiare di essere definitivamente beccato con la prova dell’avvenuto furto.
Una mancanza di lucidità, in quegli attimi cruciali, rivelatasi fatale. All’interno dello zaino, insieme ad altri efetti personali, il proprietario aveva lasciato anche il portafoglio contenente carte di credito e una discreta somma di denaro in contante di cui DELLA ROSSA ha potuto prendere visione solo ad arresto avvenuto.
Le manette ai polsi del topo d’auto ligure sono in effetti scattate dopo un breve inseguimento di pochi chilometri, quando la Gazzella del Norm, appena fuori paese, in direzione Camerano, ha potuto affiancare e stringere di lato, in tutta sicurezza, l’utilitaria del delinquente.

Ennesimo successo dei militari del Radiomobile osimano

Costretto ad interrompere la propria fuga, i Carabinieri hanno rinvenuto ben presto, nascosto semplicemente sotto il sedile anteriore, lo zaino appena trafugato e risultato di proprietò del titolare di una impresa edile impegnata a Numana.
Arrestato con l’accusa di furto aggravato, Davide DELLA ROSSA – un lontano passato, dal 1999 al 2006, da professionista nel settore Difesa e spazio – si è visto convalidare questa mattina il fermo giudiziario per poi essere sottoposto a giudizio con rito direttissimo, presso il Tribunale di Ancona.
Per i Carabinieri della Compagnia di Osimo e in particolare i militari del nucleo Radiomobile, impegnati in prima linea per garantire i cittadini contro la recrudescenza dei reati predatori che maggiormente generano allarme, l’ennesima soddisfazione per il buon lavoro da sempre portato avanti.


CARCERE VERO PER LE CASE FANTASMA DI MARCO PIERGIACOMI
ALL'EX AGENTE IMMOBILIARE INFLITTI ALTRI 11 MESI DI CELLA
L'UDC CESA DA MANCATO "COSTRUTTORE" A 'NDRANGHETISTA!
NESSUNA RIPERCUSSIONE IN REGIONE CON L'INDIPENDENTE LATINI