MONICA BORDONI STUDIA GIÀ DA SINDACO E SCRUTA IL 2022
“INIZIAMO A COSTRUIRE ORA LA NUOVA OSIMO DEL 2030”

MONICA BORDONI STUDIA GIÀ DA SINDACO E SCRUTA IL 2022 “INIZIAMO A COSTRUIRE ORA LA NUOVA OSIMO DEL 2030”

 87,602 total views,  2 views today

La capogruppo civica si rivolge agli osimani con l’aplomb di un consumato Primo cittadino. La battaglia al Covid, le vecchie e nuove povertà ma anche i progetti per la città che verrà, forte di finanziamenti (PNRR) mai visti in precedenza. Questi e altri temi prima del tradizionale augurio per nuovo anno in linea con le migliori aspettative di ciascuno. Sul fronte opposto nessuna iniziativa da parte dell’alter ego Michela Glorio (Centro-Sinistra)


In linea con l’obiettivo elettorale 2024 largamente anticipato – 879 giorni, sempre meno alle Comunali – Monica BORDONI (Liste Civiche + Centro-Destra) studia già da Sindaco e si rivolge agli Osimani per il tradizionale messaggio augurale di fine anno.
“Gli ultimi due anni sono stati segnati da profonde restrizioni a causa della pandemia che ha colpito il mondo intero e non ha risparmiato la nostra comunità – ha spiegato la capogruppo civica – oltre 50, purtroppo, gli osimani che non ce l’hanno fatta a superare questa terribile malattia. A loro e ai loro cari va il nostro rispettoso ricordo.
E’ stato un 2021 difficile per tutti: famiglie, studenti, lavoratori, aziende. È stato ed è tuttora molto complicato anche il cammino delle istituzioni, dover decidere le misure giuste da adottare per arginare, nel contempo, i contagi, curare i malati e nello stesso tempo cercare di fare andare avanti l’economia.
Abbiamo però sempre messo al primo posto la salute dei cittadini e oggi, voltandoci indietro, pur consapevoli di attraversare ancora una situazione complicata, possiamo dire di trovarci in una condizione migliore rispetto ad un anno fa, con buona parte della popolazione pluri vaccinata e un numero di contagi, seppur superiore, che chiederà alla società un minor numero di vittime; un bilancio completamente diverso rispetto a quello, terribile, di 365 giorni or sono.
Mi piace sottolineare come abbia trovato, nella comunità osimana, tanta solidarietà e voglia di prendersi cura delle persone in difficoltà. Questo pensiero mi rende orgogliosa di rappresentarvi in Consiglio comunale come capogruppo delle Civiche e del 50% degli osimani.
Abbiamo preso l’impegno di voler essere gli artefici di una Osimo pronta a cambiare nel 2024, una città che dopo un decennio di stop torna ad investire e credere sul proprio territorio, sulle proprie capacità, sui propri uomini e sulle donne migliori, tesa a sfruttare ogni occasione che possa consentire un miglioramento delle condizioni di vita dei nostri cittadini.

La candidata del Centro-Sinistra Michela GLORIO segue la scia tracciata dal Sindaco Pugnaloni

Nei prossimi anni – ha evidenziato la consulente dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale – l’Italia vedrà arrivare, grazie all’opportunità del PNRR, una mole di investimenti mai vista. Si tratta di una opportunità straordinaria anche per noi in periferia. Dovremo essere bravi e pronti a cogliere l’occasione, che potrà far compiere un salto di qualità enorme come territorio.
Sono certa che gli osimani vorranno affidarci il grave compito di progettare e gestire questa fase, che sarà difficile, ma che potrà aprirci scenari fino a ieri inimmaginabili.
Dobbiamo iniziare a progettare sin d’ora questi investimenti, in modo da costruire, già da oggi, quella che sarà Osimo nel 2030.
Da ultimo, primo del mio personale augurio per un 2022 carico di serenità, colgo l’occasione che mi è stata gentilmente offerta per biasimare l’ostinazione del Sindaco di Osimo nel non intendere firmare, anche quest’anno, alcuna ordinanza contro i botti di fine d’anno; divieto che avrebbe garantito incolumità ai cittadini, specie anziani e minori, oltre ad assicurare tranquillità psicofisica ai nostri amici pelosi a quattro zampe.
In mancanza di senso di responsabilità pubblico, faccio appello alla responsabilità individuale e collettiva di ciascuno, con l’auspicio che si possano trascorrere senza altri problemi la notte di San Silvestro e le prossime festività di inizio d’anno.
Da ultimo ma non per ultimo vorrei, soprattutto in questi giorni, che Osimo e gli osimani non si dimenticassero di pensare alle persone sole, ai più poveri, ai bisognosi e alle persone prive di affetti familiari; persone oggettivamente più deboli verso le quali dovremmo fare tutti un gesto in più di vicinanza e di amicizia. Cerchiamo di trascorrere le festività in modo sereno, con le nostre famiglie, dedicando il tempo libero ai nostri cari – si è congedata Monica BORDONI – cercando di recuperare le disattenzioni che la vita frenetica e lavorativa di tutti i giorni ci impone. A tutti l’augurio di un 2022 in linea con le aspettative più esaltanti! Buon Anno!”.
Calma piatta sul fronte diametralmente opposto. La più giovane candidata del Centro-Sinistra Michela Glorio, 39 anni (Energia e futuro) si è fatta trovare impreparata alla prima interrogazione dell’anno, rimediando la scena muta all’esame di metà mandato.
Poco male. La campagna elettorale 2024 è appena cominciata e ancora un milione di minuti circa, separano gli osimani dall’appuntamento rosa.

Da Monica BORDONI e dalle Liste civiche allargate al Centro-Destra, l’augurio di un 2022 finalmente sereno

DOPO 20 ANNI SMASCHERATO PORNO PEDOFILO PORTA ACCANTO
IN MANETTE MUSICANTE DI CASTELBELLINO, ACCUMULATORE SERIALE
CIVICHE E CENTRO-SINISTRA, OK AL PRIMO SINDACO DONNA
MONICA BORDONI O MICHELA GLORIO, LA FASCIA È FEMMINA!