CHARLY SICURO: “VOGLIO LA CINTURA TRICOLORE SUPERLEGGERI!”
“BATTERE KABA PER OSIMO, I MIEI MAESTRI E QUESTA REGIONE”

CHARLY SICURO: “VOGLIO LA CINTURA TRICOLORE SUPERLEGGERI!” “BATTERE KABA PER OSIMO, I MIEI MAESTRI E QUESTA REGIONE”

 41,560 total views,  4 views today

Ufficializzata data e luogo del combattimento che avrà luogo, ripreso dalle telecamere Rai, sabato 26 marzo al PalaBaldinelli, ridotto a 1.600 spettatori per le norme Covid. Il campione in carica, di origine albanese, teme l’estrema mobilità e la buona impostazione tecnica di Metonyekpon per un macth che si annuncia da non perdere. Presto l’avvio della caccia al biglietto


La sfida al titolo italiano di pugilato dei pesi superleggeri tra il campione in carica Arblin KABA e lo sfidante Charly METONYEKPON si disputerà sabato 26 marzo, alle 20.30, sul ring allestito sul parquet del Palabaldinelli.
Sebbene la notizia sia trapelata in via informale (c’era da evitare il la conferma ufficiale dell’evento è finalmente arrivata dalla Federazione Pugilistica Italiana che in queste ore ha reso noto data e sede dell’evento sportivo, organizzato dalla Buccioni boxing team di Roma in collaborazione con la locale Boxing club Castelfidardo.
L’attesissimo match sarà ripreso e assicurato in visione nazionale dalla copertura delle telecamere Rai.
Charly METONYEKPON, 26 anni, osimano doc seppur originario dal centro africano Benin, ha guadagnato il professionismo nel 2019 ed è ancora imbattuto dopo i primi nove incontri; personaggio molto noto in città, specie tra i giovani e giovanissimi e gli appassionati in genere di boxe, sia per i suoi successi sportivi da quando era un élite che per un curriculum decisamente di primo piano, Charly ha sempre vissuto tra Osimo e Castelfidardo dove si è diplomato all’Istituto Tecnico e Informatico.
Carattere mite nonostante l’esuberanza fisica predominante e dotato di una personalità determinata, il ragazzo è da sempre seguitissimo dai suoi fans, pronti a seguirlo anche nelle trasferte più lontane, fuori regione. Vincitore di ben due tornei nazionali riservati ai professionisti (Trofeo delle Cinture del 2020 disputato a Castelfidardo e 2021 a Civitavecchia) METONYEKPON è oggi uno dei pugili più promettenti presenti nel panorama italiano.
Nove match all’attivo, come detto; ancora poche settimane e Charly potrà coronare il sogno di combattere e conquistare il titolo di Campione d’Italia nella categoria Superleggeri, tentando di destituire l’attuale detentore Arblin KABA, 27enne romagnolo di origini albanesi, che sino ad oggi, durante i tre anni di detenzione della cintura Tricolore, è riuscito a battere tutti gli altri sfidanti.
Insomma sabato sera, al PalaBaldinelli, sul finire di marzo, uno dei due boxeur perderà la propria fondamentale verginità da ring e, statene certi, non sarà Charly a dover cedere il passo.
Raggiunto nella palestra della BCC di Castelfidardo durante i suoi quotidiani allenamenti abbiamo chiesto a Charly come si sta preparando per l’imminente sfida e di quali sensazioni stia provando.
“Ho conosciuto Arblin a Bologna – ricorda l’osimano – quando abbiamo fatto sparring insieme, mentre mi preparavo per la finale del Trofeo delle Cinture, poi ho vinto. E’ normale abbia grande rispetto per l’avversario, uno dei migliori possibili, consapevole che per ben tre volte ha già difeso con successo il titolo; se posso anticipare qualcosa del macth scrivete che, poco ma sicuro, questa volta non salirò sul ring con troppo un rispetto reverenziale… perché voglio vincere!
Sono molti anni che aspetto questo evento e farò di tutto perché il sogno da bambino si avveri. Con i miei coach Andrea GABBANELLI e Daniele MARRA mi sto preparando al massimo e sono certo mi porteranno al 26 marzo al meglio della condizione psico-fisica. Poi – continua Charly – mi servirà anche il tifo del mio pubblico per caricarmi ancora di più. Oltretutto sarà la mia prima volta ad Osimo e probabilmente anche la prima volta della boxe nella mia città. Anche per questo voglio vincere assolutamente questo titolo; desidero fortemente portare la Cintura a casa: per l’onore della mia città e della mia regione”.
Da parte sua KABA ha già definito METONYEKPON, in una recente intervista, un pugile “dotato di una buona impostazione tecnica, a cui sarà molto difficile prendere le misure in quanto estremamente mobile, rapido e sgusciante”.
Tutto terribilmente vero per dei presupposti, comunque vada, di poter assistere ad un incontro epico tra due guerrieri dei guantoni; incontro per certi versi spartiacque del futuro stesso della boxe in città. Un successo di Charly, infatti, oltre al richiamo nazionale prodotto su Osimo dalla notizia, avrebbe la valenza di un immenso spot pubblicitario verso i tanti giovani, di Osimo e Castelfidardo, che non hanno mai guardato ai guantoni quale sport di riferimento.
Per tutti l’appuntamento è quindi fissato già per sabato 26 marzo, ore 20.30, al PalaBaldinelli di Casenuove, struttura in grado di ospitare comodamente fino a 4.500 posti a sedere e che stando alle attuali normative anti Covid potrà (accesso ridotto al 35% e cioè fino a 1.600 spettatori) ben sostenere una capacità ridotta e l’inevitabile caccia al biglietto, che già si profila, tra un migliaio di osimani e altrettanti fidardensi.
Saranno i prossimi giorni, di avvicinamento al confronto KABA-METONYEKPON, a dirci tutta la verità intorno alla crescente attesa del pubblico

Massimo PIETROSELLI


ABUSO SESSUALE, ARRESTATO PROF DEL MEUCCI DI CASTELFIDARDO
IN CARCERE L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO OSVALDO IANNUZZI
NUOVO AUTOGOL DEL CAPITANO, IL PD VINCE IN CONTROPIEDE
BERLUSCONI, BUON PAREGGIO; A STRAVINCERE È PERÒ LA MELONI