Non cala l’attenzione dei Carabinieri
COCAINA NELLA SCATOLA CON LE SCARPE
FERMATO SPACCIATORE IN TRASFERTA
Prosegue l’operazione “Strade pulite”

Non cala l’attenzione dei Carabinieri COCAINA NELLA SCATOLA CON LE SCARPE FERMATO SPACCIATORE IN TRASFERTA Prosegue l’operazione “Strade pulite”

 1,171 total views,  1 views today

Sempre massima l’attenzione e il potenziamento dei servizi esterni per il controllo del territorio  e l’attività di sorveglianza in tutta la Val Musone e la Riviera del Cònero ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Osimo, con specifici servizi, coordinati a largo raggio, di Polizia Giudiziaria.

L’incrementata attività preventiva operata dagli uomini del Capitano Raffaele Conforti ha riguardato, in particolare il controllo degli esercizi commerciali e ricettivi (hotel della riviera), senza trascurare il proverbiale contrasto ai furti in appartamento, alle truffe e alla quotidiana lotta contro traffico di droga.

In particolare, grazie a servizi di osservazione presso punti sensibili, nella giornata di ieri i militari hanno posto l’attenzione su un individuo che sostava a piedi nei pressi del supermercato “Si con te” di via Aldo Moro.

Atteggiamento sospetto, l’uomo, un 38enne di Lecce residente ad Ancona, con precedenti specifici nel mondo dello spaccio, è stato intercettato dai Carabinieri che gli hanno chiesto conto della propria presenza ad Osimo. Non riuscendo a giustificare cosa o chi stesse attendendo i militari sono passati a vie di fatto perquisendo sul posto il malcapitato e proseguendo l’ispezione pure ad Ancona, in casa di S.T.

Qui, in cantina, nascoste all’interno di una scatola di scarpe, gli uomini del Capitano Conforti hanno rinvenuto quanto cercavano: 1,5 di cocaina, già divisa in dosi e 1.100 euro in contanti probabile frutto di spaccio.

Droga e denaro sono così sequestrati mentre il 38enne, coniugato, nullafacente, pluripregiudicato e tossicodipendente, si è ritrovato alla fine della giornata con un capo di imputazione in più, pur restando a piede libero.

La giornata di lavoro dei militari non s’è però ancora conclusa. Nell’ambito dell’operazione denominata “Strade pulite”, con l’intervento di tutte le Stazioni Carabinieri della Compagnia e l’apporto del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati controllati 53 veicoli e 65 persone elevando 11 contravvenzioni al codice della strada per le più svariate infrazioni: dalla mancanza di copertura assicurativa a omesso utilizzo delle cinture di sicurezza, dalla dimenticanza della patente alla violazione dei limiti di velocità accertati con autovelox e telelaser, per non parlare delle multe rimediate da quanti si ostinano, alla guida, a fare un uso smodato del telefonino.

A completare la giornata anche altre 5 perquisizioni sul posto e la visita a sorpresa a 20 persone sottoposte alla misura degli arresti domiciliari.

Dalla base della Sinistra estrema la richiesta del sacrificio personale
LE DIMISSIONI DI PASQUINELLI E CATENA
SALVEREBBERO PARTITO E PUGNALONI
Le alternative restano la sfiducia a Bernardini o il passaggio all’opposizione
SIMONE PUGNALONI INTERNATIONAL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *