DA DIMENTICATA DA DIO A CENTRO DEL POTERE REGIONALE!
OSIMO CAPITALE DEI NUOVI EQUILIBRI GEO POLITICI

DA DIMENTICATA DA DIO A CENTRO DEL POTERE REGIONALE! OSIMO CAPITALE DEI NUOVI EQUILIBRI GEO POLITICI

 9,772 total views,  4 views today

Crolla la dorsale adriatica da Falconara a Senigallia passando per Jesi. Vince l’entroterra fabrianese e soprattutto si impone la visione “Osimo centrica”, con Vallata e Riviera al centro dei nuovi interessi



Preferenze Dino LATINI (Udc)
Osimo 2.537
Ancona 167
Filottrano 164
Castelfidardo 108
Polverigi 68
Jesi 51
Santa Maria Nuova 35
Agugliano 34
Camerano 28
Offagna 24
Sirolo 21
Numana 18
Falconara Marittima 16
Loreto 16
Senigallia 15
Fabriano 10
Mergo 9
Monsano 9
Monte San Vito 6
Ostra 6
Staffolo 6
Chiaravalle 5
Monte Roberto 5
Arcevia 4
Castelbellino 4
Cupramontana 3
Maiolati Spontini 3
Montemarciano 3
Ostra Vetere 3
Castelplanio 2
Cerreto d’Esi 2
Poggio San Marcello 2
Sassoferrato 2
Serra de’ Conti 2
Serra San Quirico 2
Castelleone di Suasa 1
Barbara 0
Belvedere Ostrense 0
Camerata Picena 0
Corinaldo 0
Genga 0
Montecarotto 0
Morro d’Alba 0
Rosora 0
San Marcello 0
San Paolo di Jesi 0
Tre Castelli 0
TOTALE 3.391 di cui il 74.82% raccolto ad OSIMO



Mirko BILO’ (Lega)
Ancona 383
Numana 223
Castelfidardo 144
Sirolo 113
Osimo 109
Jesi 107
Filottrano 97
Falconara Marittima 76
Camerano 59
Loreto 48
Senigallia 39
Fabriano 38
Arcevia 25
Polverigi 21
Chiaravalle 19
Maiolati Spontini 13
Monte San Vito 13
Mergo 12
Montemarciano 11
Genga 9
Staffolo 9
Castelbellino 8
Monsano 8
Tre Castelli 8
Camerata Picena 7
Serra San Quirico 7
Agugliano 6
Castelplanio 6
Santa Maria Nuova 6
Sassoferrato 5
Serra de’ Conti 4
Belvedere Ostrense 3
Corinaldo 3
Ostra 2
Offagna 2
Rosora 2
Barbara 1
Cerreto d’Esi 1
Cupramontana 1
Montecarotto 1
Monte Roberto 1
Morro d’Alba 1
Ostra Vetere 1
San Marcello 1
San Paolo di Jesi 1
Castelleone di Suasa 0
Poggio San Marcello 0
TOTALE 1.656



Chiara BIONDI (Lega)
Fabriano 1.330
Sassoferrato 212
Genga 125
Cerreto d’Esi 68
Jesi 58
Mergo 28
Serra San Quirico 23
Ancona 14
Falconara Marittima 13
Maiolati Spontini 13
Rosora 11
Cupramontana 10
Filottrano 10
Arcevia 9
Numana 7
Senigallia 7
Monte Roberto 6
Monte San Vito 5
Castelplanio 4
Montemarciano 4
Osimo 4
Serra de’ Conti 4
Castelbellino 3
Castelfidardo 3
Monsano 3
Agugliano 2
Chiaravalle 2
Loreto 2
Morro d’Alba 2
Santa Maria Nuova 2
Barbara 1
Camerano 1
Camerata Picena 1
Offagna 1
Sirolo 1
Belvedere Ostrense 0
Castelleone di Suasa 0
Corinaldo 0
Montecarotto 0
Ostra 0
Ostra Vetere 0
Poggio San Marcello 0
Polverigi 0
San Marcello 0
San Paolo di Jesi 0
Staffolo 0
Tre Castelli 0
TOTALE: 1.989




Carlo CICCIOLI (Fratelli di Italia)
Ancona 1.172
Filottrano 166
Falconara Marittima 143
Senigallia 133
Jesi 132
Fabriano 129
Osimo 129
Tre Castelli 71
Sassoferrato 60
Sirolo 55
Loreto 53
Castelbellino 48
Genga 48
Chiaravalle 47
Agugliano 46
Castelfidardo 45
Maiolati Spontini 45
Montemarciano 40
Corinaldo 39
Ostra 38
Polverigi 35
Numana 31
Ostra Vetere 31
Serra San Quirico 28
Monte San Vito 27
Castelplanio 26
Camerano 24
Cupramontana 23
Rosora 21
Serra de’ Conti 19
Cerreto d’Esi 18
Mergo 15
Monte Roberto 15
Offagna 15
Camerata Picena 14
Santa Maria Nuova 13
Arcevia 12
Barbara 11
Monsano 11
Montecarotto 9
Staffolo 9
San Marcello 8
Belvedere Ostrense 7
Castelleone di Suasa 7
Morro d’Alba 7
San Paolo di Jesi 3
Poggio San Marcello 1
TOTALE: 3.079



Marco AUSILI (Fratelli d’Italia)
Ancona 1.165
Falconara Marittima 122
Osimo 119
Castelfidardo 112
Jesi 82
Senigallia 80
Belvedere Ostrense 54
Chiaravalle 45
Fabriano 41
Loreto 30
Filottrano 27
Agugliano 25
Montemarciano 25
Camerano 25
Polverigi 23
Monte San Vito 22
Numana 21
Ostra Vetere 21
Sirolo 21
Mergo 13
Camerata Picena 12
Cupramontana 10
Ostra 9
Santa Maria Nuova 9
Castelleone di Suasa 8
Corinaldo 8
Genga 8
Maiolati Spontini 8
Sassoferrato 8
Castelbellino 7
Tre Castelli 7
Monte Roberto 6
Serra San Quirico 6
Rosora 5
Serra de’ Conti 5
Monsano 4
Offagna 4
San Marcello 4
Barbara 3
Castelplanio 3
Cerreto d’Esi 3
Arcevia 2
Staffolo 2
Montecarotto 1
Morro d’Alba 1
Poggio San Marcello 0
San Paolo di Jesi 0
TOTALE: 2.216


TOTALE 5 CONSIGLIERI ANCONA DI MAGGIORANZA
Ancona 2.901
Osimo 2.898
Fabriano 1.548
Filottrano 464
Jesi 430
Castelfidardo 412
Falconara Marittima 370
Numana 300
Sassoferrato 287
Senigallia 274
Sirolo 211
Genga 190
Loreto 149
Polverigi 147
Camerano 137
Chiaravalle 118
Agugliano 113
Cerreto d’Esi 92
Tre Castelli 86
Montemarciano 83
Maiolati Spontini 82
Mergo 77
Monte San Vito 73
Castelbellino 70
Serra San Quirico 66
Santa Maria Nuova 65
Belvedere Ostrense 64
Ostra Vetere 56
Ostra 55
Arcevia 52
Corinaldo 50
Cupramontana 47
Offagna 46
Castelplanio 41
Rosora 39
Monsano 35
Camerata Picena 34
Serra de’ Conti 34
Monte Roberto 33
Staffolo 26
Barbara 16
Castelleone di Suasa 16
San Marcello 13
Montecarotto 11
Morro d’Alba 10
San Paolo di Jesi 4
Poggio San Marcello 3
TOTALE: 12.328


Crolla la dorsale adriatica Falconara Marittima, Jesi e Senigallia (composta nel 2015 da una intera colonia PD, nell’ordine Gianluca BUSILACCHI, Antonio MASTROVINCENZO, Manuela BORA, Fabrizio VOLPINI ed Enzo GIANCARLI) rimpiazzata nel segno opposto da Mirko BILO’ (Riviera Cònero), Dino LATINI (Osimo e Val Musone), Marco AUSILI (Ancona), Carlo CICCIOLI (Ancona) e Chiara BIONDI (Fabriano).
Ad uscirne geo-politicamente con le ossa rotte sono pertanto Jesi e soprattutto Senigallia in favore del Fabrianese e in particolar modo dell’Osimano oggi rappresentato dal duo LATINI e BILO’.
Una mutazione epocale di rotta, ben al di la del cambio di guardia tra Centro-Sinistra e Centro-Destra, che dovrebbe significativamente portare, al termine del mandato, a nuove significative posizioni di vertice nella mappa del potere geo-politico marchigiano.
A guadagnarne come mai successo nei 50 anni dell’istituzione Regionale – i milioni per il nuovo ospedale di Osimo, portati negli anni ’80 dall’Assessore POLENTA, non fanno testa visto come si è conclusa la vicenda – dovrebbe risultare proprio la nostra città, la totalità del comprensorio e in soldoni l’intera vallata del Musone, considerato anche il valore aggiunto portato ad Ancona dalla compresenza in maggioranza, col Presidente del Consiglio regionale LATINI, anche del consigliere leghista BILO’.
Degna di nota, di conseguenza, lo studio particolare realizzato per i lettori di OSIMO OGGI e basato sulle preferenze complessivamente portate a casa dai nuovi 5 rappresentanti del potere di Centro-Destra in provincia di Ancona, nell’ordine LATINI, CICCIOLI, la BIONDI, BILO’ e AUSILI.
Non a caso Osimo e Ancona (ovvero LATINI, CICCIOLI e AUSILI) con voti praticamente pari, fanno la parte del leone con 2.900 preferenze per città; terza posizione solitaria per Fabriano e l’attigua Sassoferrato (grazie alla leghista Chiara BIONDI) e poi l’intera Val Musone, piazzatasi in fila indiana nelle priome posizioni con Filottrano, Castelfidardo, Numana (BILO’), Sirolo, Loreto, Polverigi e Camerano.

Da sottolineare il crollo di autentiche roccaforti locali come Senigallia (non a caso passata al Centro-Destra anche con il Comune), Falconara Marittima e Jesi, mai tutte insieme non rappresentante nella stanza dei bottoni.
Infine una curiosità. A quanti voti ha rinunciato la Lega negando fino all’ultimo la corsa sul Carroccio al campione anconetano di preferenze Dino LATINI? Ci siamo divertiti a calcolarlo prendendo a prestito i dati provinciali, omogenei, dell’Udc e della Lega portati a casa il 20 e 21 settembre scorsi, da cui si scopre che…
I voti Udc in provincia di Ancona sono stati 6.054 di cui 3.391 firmati LATINI per un bottino pari al 56.01%. Ora trasportiamo questa percentuale in casa Lega e confrontiamola con il mare magnum dei 36.125 consensi ricevuti e applicchiamo la percentuale latiniana di attrazione.
Si ottiene la cifra esorbitante di 20.234 a cui, correttamente, andiamo a detrarre la quota di 9.632 voti messi insieme dai candidati presenti nel listino leghista (Chiara BIONDI, Mirko BILO’, Lindita ELEZI, Alberto Maria ALESSANDRINI PASSARINI, Antonella ANDREOLI, Sandro ZAFFIRI, Stefania PALAZZESI ed Angela GALASSI) in modo che a ciascun candidato sia comunque garantito il proprio risultato ottenuto.
A questo punto abbiamo il dato finale presumibile ammontante a 10.602 voti teorici che LATINI sarebbe stato in grado di raggiungere. Come? Con 7.932 preferenze ad Osimo (tipo ballottaggio 2019) e 2.670 “LATINI” da raccogliere in provincia.
Di sicuro, al di la dei “fanta conteggi”, la Lega paga la svista politica di lasciare LATINI all’Udc con un consigliere in meno – 8 anzichè 9 – e la mancata leadership numerica all’interno della coalizione, detenuta ma solo condivisa con Fratelli di Italia.


COL COLTELLO DA ROMA AD AGUGLIANO PER L'ULTIMO INCONTRO
LA DONNA NON ACCETTA E LUI PROVA A SFONDARE LA PORTA!
"SEGUITE QUEL PESCE FINO ALLA TANA..."
LE MANI DEI CARABINIERI SU ANDREA BRAGONI E UN FANESE