DISOCCUPATO ALBANESE SI INVENTA E SI PENTE SPACCIATORE
ARRESTATO A LORETO MENTRE TENTA PRIMO TRAFFICO DI COCA

DISOCCUPATO ALBANESE SI INVENTA E SI PENTE SPACCIATORE ARRESTATO A LORETO MENTRE TENTA PRIMO TRAFFICO DI COCA

 11,933 total views,  4 views today

Brillante azione del Norm di Civitanova Marche guidato dal Sottotenente Russo; in manette Ilir Cekerri, 56 anni. Aveva con se 3.500 euro, un chilo di hashish e 215 grammi di neve. L’extracomunitario, in un parcheggio del centro, tentava di rifornire una giovane coppia


Si improvvisa spacciatore a 56 anni (un’età più adatta a godersi nipotini piuttosto che rifornir loro droga) ma la mancanza di mestiere si vede tutta, specie se a fine serata a darti un voto trovi degli specialisti come i Carabinieri.
E’ finita così, prima ancora di cominciare, la carriera di trafficante di Ilir CEKERRI, disoccupato albanese con base a Civitanova Marche, e il progetto di svoltare vita grazie al facile e lucroso incasso immaginato nel mondo dorato della droga.
A combinargli lo scherzetto, giusto nella tarda serata di vigilia di Halloween, han pensato i Carabinieri del Norm di Civitanova Marche guidati dal Sottotenente Alfredo RUSSO, abili a fiutare – loro si – la mossa falsa commessa dall’extracomunitario.
A portare i Carabinieri al posto giusto e al momento favorevole, ha pensato lo stesso albanese, ufficialmente disoccupato, adocchiato a Portorecanati alla guida della propria auto e seguito discretamente fino ad un parcheggio del centro storico di Loreto, ben fuori Comune dunque.
Anche qui a confermare i sospetti degli uomini di RUSSO, ha pensato di nuovo CEKERRI sia azionando l’uso intermittente dei fari abbaglianti che mettendo in funzione le quattro frecce lampeggianti… come a comunicare la propria presenza ad un’altra auto in arrivo o già in sosta; auto effettivamente risultata già in attesa e confermatasi essere quella di una giovane coppia di Loreto, forse tra primissimi clienti potenziali dell’albanese.

Parte della droga sequestrata all’albanese

Appuntamento al buio o meno, ce n’era quanto basta per un controllo, sugli occupanti di entrambe le auto. Entrati in azione i Carabinieri, l’auto della coppietta loretana è in effetti risultata pulita; non esattamente lo stesso discorso del 56enne che, mangiata la foglia, ha compreso di essere caduto in trappola già al primo giorno di lavoro.
Tremante per la paura di essere arrestato, CEKERRI ha scelto la strada della totale collaborazione, tanto di estrarre egli stesso, da un vano porta oggetti dell’autao, un pacchetto con dentro 20 grammi di cocaina.
Auto accusandosi fino in fondo, l’albanese ha poi messo mano alle proprie tasche estraendo un mazzetto di banconote di piccolo taglio, per circa 1.000 euro.
Non ancora soddisfatto, infine, immaginando dell’inevitabile perquisizione domiciliare che sarebbe seguita, l’uomo ha condotto personalmente i Carabinieri presso un casolare dismesso, nelle campagne di Civitanova Marche, dove tra mille cianfrusaglie alla rinfusa, l’albanese ha individuato a colpo sicuro un contenitore con altri 195 grammi di coca, oltre ad un ulteriore chilo di hashish, suddiviso in dieci panetti, segno evidente che sullo smercio della droga Ilir CEKERRI aveva effettivamente puntato tutti i suoi proventi; proventi che, trasferendosi dal casolare all’abitazione, i Carabinieri hanno arricchito di altri 2.500 euro del cui possesso il disoccupato non ha saputo fornire ragioni plausibili.

Contanti frutto dello spaccio di CEKERRI

Risultato finale dell’operazione? 3.500 euro sequestrati, insieme ad chilo di hashish e 215 grammi di cocaina, oltre all’arresto dell’albanese sul cui conto i militari non escludono altre responsabilità in ordine all’utilizzo di seconde identità di comodo.
Difeso dall’avvocato Gabriele GALEAZZI del foro di Ancona, CEKERRI attende in cella di sicurezza – presso la caserma di Civitanova Marche – l’udienza di convalida dell’arresto. Nessun rilevo è invece stato mosso alla coppia loretana, intercettata in tempo dagli uomini del Sottotenente Alfredo RUSSO.

Ottima operazione del Norm di Civitanova Marche

Il ricordo dei nostri cari - Ottobre 2021
PRIMA OPERAZIONE FIRMATA ESPOSTO, IN MANETTE SPACCIATORE
AL NUOVO LUOGOTENENTE DEI NORM UN TUNISINO CARICO DI EROINA