ESECUTIVE VECCHIE CONDANNE, TORNA IN CARCERE ANDREA BRACONI
L’OSIMANO A MONTACUTO PER UN RESIDUO PENA DI CIRCA 2 ANNI

ESECUTIVE VECCHIE CONDANNE, TORNA IN CARCERE ANDREA BRACONI L’OSIMANO A MONTACUTO PER UN RESIDUO PENA DI CIRCA 2 ANNI

 31,907 total views,  2 views today

Eseguito dagli agenti del Commissariato un ordine di carcerazione del Tribunale di Ancona in ordine a passate sentenze, per fatti di droga, divenute definitive. L’ultimo arresto un anno fa da parte dei Carabinieri del Norm


Torna in carcere Andrea BRACONI, osimano, 36 anni. Il ragazzo (residente alla “Gattara” in via Roncisvalle) è stato nuovamente arrestato martedì pomeriggio in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona per precedenti reati e relative condanne – per circa 2 anni di detenzione – passate in giudicato e quindi eseguibili.
A riaprire le porte di Montacuto al giovan osimano han pensato gli agenti del Commissariato che già qualche anno fa, al culmine di una operazione avviata dalla Squadra Mobile di Ancona, arrestarono BRACONI rinvenendo, nascosta nel giardino, una discreta quantità di hashish.
Dopo quell’episodio, tra altri e bassi, la carriera di spacciatore BRACONI registrò un nuovo colpo a vuoto, più recente, datato ottobre 2020. Questa volta ad imporgli lo stop furono i Carabinieri del nucleo Radiomobile abile a seguire la pista indicata da collaboratori e infiltrati presso quell’autentico supermerket della droga denominato hotel House, a Portorecanati.

Andrea BRACONI, 36 anni, in carcere per scontare un residuo di 2 anni

Nell’occasione BRACONI venne intercettato pochi chilometri più avanti, sulla strada del ritorno, accompagnato in auto da un fanese incensurato, Lorenzo UGUCCIONI, 43 anni, pure arrestato dai militari.
Fu proprio il fanese, una volta scorta la paletta dei Carabinieri che intimava loro lo stop, a disfarsi della droga appena acquistata gettandola dal finestrino. Tentativo risultato inutile in quanto, previsto, è stato notato dagli uomini dell’allora Sottotenente Luciano ALMIENTO, abile a recuperare al volo parte della droga di cui la coppia intendeva disfarsi.
Oltretutto, occultata sotto il sedile anteriore, lato passeggero, i Carabinieri trovarono il grosso della spesa sottoforma di un panetto di cocaina di circa un etto, oltre al resto in contanti, circa 370 euro, di quanto appena spesa per l’acquisto proibito.
Ma non è per questo episodio, ancora fresco di cronaca, che Andrea BRACONI è stato nuovamente ricondotto in carcere; a far scattare il verde per Montacuto hanno pesato altre vicende, pregresse, sempre di droga, non ancora saldate alla Giustizia; per un conto arretrato di circa 2 anni di pena residua.

La cocaina e il denaro sequestrato a BRACONI dai Carabinieri del Norm nell’ottobre 2020

Il ricordo dei nostri cari - Novembre 2021
IDEA PALA BALDINELLI PER L'ASSALTO DI CHARLY AL TITOLO ITALIANO
PRIMAVERA '22, KABA-METONYEKPON PER LA CINTURA SUPERLEGGERI