IL DOPO COVID INAUGURATO CON SOLENNI SBRONZE ALLA GUIDA!
IN 24 ORE “BECCATI” IN STRADA UNA DONNA E UN CUBANO

IL DOPO COVID INAUGURATO CON SOLENNI SBRONZE ALLA GUIDA! IN 24 ORE “BECCATI” IN STRADA UNA DONNA E UN CUBANO

 22,671 total views,  2 views today

Peggio è andata ad una 39enne di Camerano che viaggiava con alcool 5 volte superiore al consentito; non meno bene anche per il cubano – tre volte il tasso ammesso – le cui gesta sono state riprese in diretta e subito diventate virali. Per l’uomo anche la denuncia di resistenza a pubblico ufficiale



Premesso che gli ubriaconi, al volante o a piedi, ci sono sempre stati e sottolineato come le nuove abitudini imposte dal Covid abbiano, per certi versi, aumentato la passione verso la bottiglia, non possiamo sorvolare su due casi clamorosi di avvinazzamento, succedutosi in meno di 24 ore ore tra Camerano e Osimo.
Per par condicio la sorta di eccedere trangugiando alcol, ha colpito una donna e un uomo, una italiana e uno straniero, a conferma del problema ecumenico del bere in eccesso.
La prima ad essere salvata, prima di farsi e far del male ad altri, è stata lunedì sera la donna, una 39enne italiana residente a Camerano, fermata dai Carabinieri che l’avevano notata avanzare zigzagando alla guida di una Fiat Punto.
Sottoposta senza oppore problemi ad accertamento etilometrico, l’automobilista è risultata positiva con un tasso di alcol pari 2.5 grammi per litro di sangue, ovvero cinque volte il limite di legge.
Pesanti le conseguenze: ritiro della patente e sequestro amministrativo del veicolo. In altri termini non sarà semplice ottenere dalla Prefettura, in tempi brevi, il permesso automobilistico a condurre; mentre la Punto, se di proprietà, rischia persino la confisca.

Non è andata meglio ad un cubano di 46 anni, residente a Filottrano, che ieri, attorno le 13, stava ugualmente procedendo in pericolosi cambi di corsia nella zona ex bar Bartolini. Oltretutto le prodezze alcoliche del centroamericano, sono state casualmente filmate da un automobilista che seguiva… e da questi immesse in rete, divenendo in un lampo virali.
Nel video, di pochi secondi, si vede distintamente il cubano procedere da un lato all’altro della carreggiata, schivando incredibilmente almeno due o tre frontali… tra la sorpresa non trattenuta di chi seguiva.
Dopo però aver evitato più volte l’impatto alla fine il 46enne si è dovuto “arrendere” una volta di fronte alla rotonda per Castelfidardo, apparsa ai suoi occhi annebbiati come un mostro troppo difficile da interpretare.
Nel dubbio su quale corsia imboccare, l’uomo ha alla fine optato per entrare in rotatoria contromano (!) evitando anche qui un paio di auto, prima di arrestarsi, incredulo di tanto traffico venirgli addosso, contro la siepe della villa ad inizio Conte Orsi.

Finalmente fuori dall’auto, non è stato facile convincere l’uomo ad attendere l’arrivo dei Carabinieri e di una ambulanza.
Anzi proprio l’intervento dei militari del Radiomobile ha mandato il cubano su tutte le furie, rimediando per questo anche la denuncia di resistenza a pubblico ufficiale. Tutto questo si è reso necessario, da parte dei Carabinieri, per “convincere” l’extracomunitario a salire in ambulanza e raggiungere Torrette per il necessario esame sanguigno, non volendo questi accedere pacificamente alla prova del palloncino.
Di ritorno ad Osimo con gli esiti dell’esame da loaboratorio, il cubano è stato denunciato nuovamente per guida in stato di ebbrezza, riportando un rilievo alcol/sangue di 1.57 per litro, ovvero oltre tre volte la soglia di legge.


SMANTELLATA HOLDING FAMILIARE DELLA COCA ALBANESE
CON ZIO E NIPOTINA IN MANETTE UN TERZO INSOSPETTABILE
BERNARDINI ANNUNCIA: "CASTIGLIONE NON VERRÀ SOSTITUITO..."
LA MOSSA ANTICIPA L'IDEA DI CEDERE ANCHE LE ULTIME QUOTE?