Gli uomini di Masciarelli con un Romani in più
LA NEF VOLA ANCHE AD OFFIDA
E CONFERMA IL QUARTO POSTO

Gli uomini di Masciarelli con un Romani in più LA NEF VOLA ANCHE AD OFFIDA E CONFERMA IL QUARTO POSTO

 1,499 total views,  1 views today

Campionato di pallavolo Serie B, girone F

Nicola Romani

CIUCIU OFFIDA – LA NEF LIBERTAS OSIMO 1-3

CIUCIU OFFIDA: Stipa 3, Lalloni 2, Sitti 2, Solagna, Stella 1, Garofalo 5, Bizzarri 7, Nicotra 12, Rossetti 14, Sardanelli (L), Gaspari 8. All. Chiovini

LA NEF LIBERTAS OSIMO: Ballarini 10, Pesaresi 12, Pirani, Durazzi 8, Romani 24, Gagliardi 1, Molari, Pace (L1), Guazzaroni, Boncompagni 14, Palmieri 1, Caporaletti. All. Masciarelli

Arbitro: Tosti e Di Virgilio

Parziali: 17-25; 25-22; 20-25; 15-25

Anche al ritorno la La Nef Osimo ha sconfitto i rivali di Offida incassando 6 punti in due partite. Per la formazione di Masciarelli si tratta del 6° successo consecutivo, il terzo in trasferta dopo Terni e Perugia con il quarto posto consolidato.

Successo netto di Osimo che, aldilà di qualche errore che ha consegnato il 2° set ai locali, ha sempre guidato la contesa tenendo la testa avanti nel punteggio con una eccezionale prestazione a muro; ben 15 i block-in ed il 50% in attacco di squadra ed i 24 punti personali di Romani.

Nonostante il lungo stop tra pausa di campionato e turno di riposo, la squadra non ha perso l’abbrivio vincente, giocando con concentrazione e lucidità, sia in attacco che in difesa, e salendo in classifica a quota 32, a 3 punti dal duo umbro costituito da Perugia (che deve ancora riposare) e Città di Castello, di scena sabato alle 18.30 al Palabellini. Top scorer di giornata, sul campo di Offida, l’opposto biancorosso Nicola Romani, raggiante come tutti i suoi compagni.

“Volevamo e vogliamo dare continuità al nostro trend positivo” – ha detto il mancino con la maglia numero 7.

“È stato un banco di prova molto importante su un campo ostico, perché venivamo da due settimane senza giocare a causa della sosta che poteva in qualche modo influire, specialmente nel ritmo partita. Abbiamo condotto una partita ampiamente dominata in tutti i fondamentali. Ottimo il lavoro svolto nella correlazione muro difesa e ciò sta a significare che in campo sapevamo quello che dovevamo fare; e questo è un grande merito dello staff tecnico. Ora torniamo a casa nostra e sabato ci attende 1′altra grande battaglia contro Città di Castello, una squadra che, nonostante i problemi economici da loro dichiarati, sta dimostrando sul campo di meritarsi il posto che occupa. Vincere significherebbe chiudere definitivamente il discorso salvezza e, allo stesso tempo, agganciare quel secondo posto che significherebbe post-season per una società ed una squadra – afferma Romani – che non vuole smettere di sognare”.

Parolacce, severe punizioni e strattonamenti ai danni di due piccoli di 3 e 4 anni
MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DI DUE BAMBINI
ALLA SBARRA INSEGNANTE DEL NIDO AL BORGO
Avviato in Tribunale il processo a carico della maestra d’asilo osimana Lorena Palmieri
Pugnaloni meglio della Fata di Cenerentola?
UN COLPO DI BACCHETTA MAGICA ELETTORALE
E CUOCHE E INSERVIENTI DIVENTANO SEGRETARIE!
La Mariani interroga il Palazzo e chiede risposte scritte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *