NON ATTENDIBILE MARIANA? “NON SONO ANCORA STATA SENTITA”
A DISTANZA DI UNA SETTIMANA DALLO SCOOP, MARSALA TACE

NON ATTENDIBILE MARIANA? “NON SONO ANCORA STATA SENTITA” A DISTANZA DI UNA SETTIMANA DALLO SCOOP, MARSALA TACE

 31,790 total views,  10 views today

La ragazza adottiva di origini rumene ha appena confermato a “Storie Italiane” di aver rilasciato ai Carabinieri notizie assunte a sommarie informazioni ma non di essere stata ancora verificata dalla Polizia giudiziaria. Crolla la pista parigina?


Non attendibile il contributo alle indagini fornito ai Carabinieri da Mariana TROTTA? L’interrogativo, legato alla vicenda di Denise PIPITONE, arricchisce, in negativo, il bailamme di congetture che da mesi, a ciclo quasi quotidiano, stanno inondando tutte le principali tv nazionali e le redazioni di testate giornalistiche scritte e on line.
La notizia – non valutata dai colleghi di “Storie italiane”, la striscia mattutina di RaiUno in onda sulle rete ammiraglia della televisione pubblica – è di pochi minuti fa, quando Mariana TROTTA – la nuova super testimone a sorpresa della vicenda, collegata da casa alla trasmissione condotta dalla bionda Eleonora DANIELE, collega giornalista laureata con 110 e lode – ha precisa domanda ha risposto:
“Non sono mai stata sentita (dalla Polizia giudiziaria, NdR.) in ordine alla denuncia presentata ai Carabinieri”.

Tutta da verificare la attendibilità delle rivelazioni fornite da Mariana TROTTA sulla vicenda DENISE

In pratica Mariana TROTTA, nelle ultime 48 ore, ha fatto due volte il giro delle “sette chiese tv”, parlato, raccontato, analizzato con gli interlocutori più disparati della propria vicenda parigina con Florina (alias di Silvana JANKOVIC), nonchè dell’incontro, datato 2018, con la possibile Denise PIPITONE… e il Procuratore di MARSALA non ha ancora sentito l’esigenza di verificare le dichiarazioni pubbliche, nonchè quelle rese a sommaria informazione da Mariana a Carabinieri e spettatori italiani!
Per pura analogia sveliamo ora di essere stati personalmente sentiti dallo stesso Procuratore, nel pomeriggio di sabato scorso, qui ad Osimo, presso la caserma Carabinieri.
Da chiarire le circostanze, del tutto fortuite, che nel 2019 avevano portato alla pubblicazione delle foto di quattro zingare, scelte a caso nel vasto repertorio web delle nomadi rom arrestate. Pubblicazione, come è noto, che diede il la al nuovo intervento di Felice GRIECO e all’identificazione, con certezza, secondo la guardia giurata, della donna ritratta nel 2004 a Milano con la piccola Danas.
Ebbene l’allora Direttore di OSIMO OGGI.it è stato prontamente e giustamente sentito, a chiarimento della vicenda; cosa che a molti giorni dalle “sommarie informazioni” raccolte dai carabinieri lombardi su Mariana TROTTA, non è ancora avvenuta.
A raccontarlo, questa mattina, pochissimo fa, proprio la ragazza stessa, parimenti incredula di dover rispondere ad un autentico assedio mediatico di giornalisti da ogni dove… ma non all’unica persona che queste informazioni potrebbe o dovrebbe utilizzare.
Il fatto che alcun riscontro sia stato ancora richiesto alla giovane ragazza adottiva campana, di origine rumena, lascia intendere, purtroppo, che la pista di Silvana JANKOVIC o Florina e tutto il resto, forse a partire dalle convinzioni stesso di Felice GRIECO, godano in Procura di scarsa o limitata considerazione.

Denise PIPITONE, nell’immagine, avallata da Mariana TROTTA, fornita l’altra sera da “CHI L’HA VISTO?”

E questa purtroppo appare essere l’informazione più vicina alla realtà delle indagini, ancorchè negativa alle speranze di audience alimentate, principalmente, da Rai e Mediaset.
Proprio sulla Rai e sulla attendibilità a discutere, anche minima, degli ospiti in studio di “Storie Italiane”, dobbiamo elevare più di una riserva. Purtroppo.
Comprendiamo l’esigenza di dover coprire, tutti i giorni, un arco di tempo lungo di ore e di doverlo fare, il più delle volte, con poco o nulla in mano; ciò però non giustifica, visto anche il canone pagato per confezionare trasmissioni come “Storie Italiane” (e molte altre), tanto pressapochismo nel parlare, a volte anche vanvera.
Abbiamo assistito, in particolare questa mattina, ad una riedizione di Brancaleone formato tv con un reimpasto, a caso, delle informazioni dei giorni scorsi di OSIMO OGGI.it, oltretutto senza mai citare la fonte dai cosiddetti esperti invitati in studio.
Una maionese senza senso, una insalata russa a capocchia di fronte alla quale il telespettatore più ingenuo resta totalmente indifeso, come quando si è attribuito a Silvana JANKOVIC una somma di pena di 8 anni e tre mesi o il titolo gratuito di latitante all’estero quando invece la zingara Rom risulta, allo Stato italiano, donna al momento libera, senza pendenze con la giustizia.
Ad un certo punto una delle esperte in studio ha esortato gli investigatori siciliani a far presto nello spiccare un mandato di arresto internazionale per la JANKOVIC, tra lo sguardo incredulo, unico, della DANIELE a cui diversi passaggi, almeno arditi, non sono di certo sfuggiti.
La sensazione conclusiva non può che essere amara; pur beneficiando alla testimonianza di Marina TROTTA del criterio della buona fede e del lodevole tentativo di portare un contributo utile… la sensazione di trovarsi di fronte all’ennesimo passaggio a vuoto, appare mai come oggi discretamente netta.

Il ruolo di Silvana JANKOVIC o FLORINA, nella vicenda DANAS, potrebbe rimanere per sempre un mistero

LUNA, DOPPIO PROTOCOLLO 13057, SI VA VERSO L'ESPOSTO
DOPO DUE ANNI SI AL RICORSO IN GIUDIZIO DEL TRIBUNALE
SVOLTA: SILVANA E DENISE RINTRACCIATE A PARIGI TRE ANNI FA!
LA TESTIMONIANZA DI MARIANA, RAGAZZA RUMENA ADOTTATA