PASQUINELLI RICONFERMA L’ASTENSIONE AL BALLOTTAGGIO
“IN OGNI CASO L’INVITO E’ A NON VOTARE PUGNALONI”

PASQUINELLI RICONFERMA L’ASTENSIONE AL BALLOTTAGGIO “IN OGNI CASO L’INVITO E’ A NON VOTARE PUGNALONI”

 3,377 total views,  2 views today

L’ex apparentato 2014, oggi leader di Territorio e comunità, prende le distanze dal Sindaco


SCEGLI IL NUOVO SINDACO AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO

  • Dino LATINI (51%, 91 Votes)
  • Simone PUGNALONI (45%, 80 Votes)
  • Non so (3%, 6 Votes)

Total Voters: 177

Loading ... Loading ...


Inviterò i circa 400 osimani che sono tornati a darmi fiducia, a non recarsi alle urne domenica 9 giugno, astenendosi dall’appoggiare col proprio consenso l’uno o l’altro candidato; ma se proprio debbo esprimere un giudizio tra Latini e Pugnaloni confermo che il voto a quest’ultimo sarebbe la vera scelta sbagliata!”.

Così Fabio Pasquinelli, pentito apparentato 2014 e decisivo nella scorsa elezione pro Pugnaloni, si esprime oggi di fronte al riproporsi dello stesso quadro politico.


PASQUINELLI: “No a PUGNALONI”

“Il voto di domenica scorsa conferma la visione di una città spaccata in due, con pochi o leggerissimi cambiamenti rispetto al recente passato. Sorprende sia la capacità di Dino Latini di aver saputo resistere a cinque di duro “pugnalonismo” e si essere comunque riuscito a assemblare attorno alla propria persona un consenso a livello di maggioranza relativa; al tempo stesso il risultato ottenuto da Pugnaloni, identico a quello del primo turno scorso, sta a dimostrare come gli osimani abbiano preferito, anzichè mostrare il conto alla cattiva amministrazione del Pd, radicarsi su idee contrapposte e di premiarle al di la degli effettivi meriti, programmi e proposte di ciascun schieramento. Insomma una proposta effettivamente nuova per Osimo, fatta salva Territorio e comunità, non c’è stata. O se c’è stata ha grandemente fallito”.

Ora al ballottaggio per un nuovo esito all’ultima scheda…

“Il diminuito vantaggio di Latini su Pugnaloni, sceso da 2.131 a 1.245 voti, rende tutto ancor più equilibrato e se possibile incerto. Il fatto di presentarsi in leggero vantaggio potrebbe però non costituire, per Latini, il migliore dei segnali possibili. In molti casi partire di rincorsa avvantaggia il buon esito della campagna elettorale in quanto chi deve recuperare ha sempre maggiori motivazioni di chi può limitarsi a fare “melina” a centrocampo. Inoltre il fatto di essere distanziato di un migliaio e passa di voti potrà far gioco a Pugnaloni nell’agitare lo spauracchio di un ritorno dell’antico contro il nuovo. In una città spaccata profondamente in due da lunghi anni… tutto questo potrebbe avere un senso logico… soprattutto tra gli anti latiniani”.

E veniamo al voto di Pasquinelli e all’invito ai tuoi elettori.

“Non posso che restare fedele all’invito di stare a guardare, certi che prevalendo l’uno o l’altro Osimo verrà disattesa nelle risposte ai principali problemi; purtroppo temo chee diversi miei elettori andranno alle per esprimere un voto valido che andrà, temo, in gran parte a Pugnaloni. Immagino comunque che una fetta minoritaria del movimento Territorio e comunità farà una scelta opposta, riequilibrando un pochino il voto. Un voto comunque deciso da qualche centinaio di preferenze. Forse addirittura meno. In ogni caso il mio appello è: al ballottaggio niente voto e in ogni caso, se voto deve essere, no a Pugnaloni”.


 

PREFERENZE "OSIMO CIVICA"
BROGLI, IL TRIBUNALE PRIMA CONFERMA I PRESIDENTI
ED ORA RICONTA TUTTE LE SCHEDE, UNA AD UNA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *