PIAZZALE SAN CARLO
A TITOLO GRATUITO AL COMUNE, ANZI NO!
PUGNALONI SI SCONFESSA DA SOLO
NELL’ATTO DI GIUNTA

PIAZZALE SAN CARLO A TITOLO GRATUITO AL COMUNE, ANZI NO! PUGNALONI SI SCONFESSA DA SOLO NELL’ATTO DI GIUNTA

 1,757 total views,  2 views today

Dal documento che pubblichiamo si evince la differenza tra i due piani economici

 

PIAZZALE SAN CARLO
A TITOLO GRATUITO AL COMUNE, ANZI NO!
PUGNALONI SI SCONFESSA DA SOLO
NELL’ATTO DI GIUNTA

 

Maria Grazia Mariani: “Le bugie hanno le gambe corte… l’area costata oltre 50.000 euro”

Ennesimo giallo contabile a Palazzo. Stavolta a non tornare sono i conti circa l’acquisizione – è stato affermato da Pugnaloni a titolo gratuito – del piazzale del San Carlo per far posto alla nuova rotatoria.

Ebbene si tratterebbe ancora una volta di un cosiddetto tipico atto pubblicitario alla “carta canta… e villan dorme” sfornato ad arte dall’Amministrazione per far sembrare più interessanti i risultati pratici conseguiti.

Stando al comunicato della capogruppo, gruppo Misto, Maria Grazia Mariani e soprattutto all’atto della Giunta che rendiconta l’operazione (numero 81 del 6 aprile scorso) si scopre con sorpresa e amarezza che il gratis a cui faceva riferimento il Sindaco corrisponde in realtà ad un esborso di 51.240 euro, magari anche il prezzo di mercato ma comunque pur sempre pari a 100 milioni tondi tondi del vecchio e amatissimo conio.

Per la cronaca il centone è andato diviso in quote ai due privati proprietari dell’area, ovvero 15 milioni a tal Scansani e 85 alla casa generalizia “Missionari di San Carlo” facendo lievitare inevitabilmente, nel breve volgere di un anno e mezzo, il totale delle spese sostenute dall’impresa Simonetti da 340.100 euro a 420.383,28 – somma ovviamente sottratta alla disponibilità comunale alla voce scomputo oneri urbanizzazione.

La domanda d’obbligo a questo punto è una sola: perchè queste piccole bugiole?

Prova a rispondere, nel suo intervento, che pubblichiamo, la consigliera Mariani.

Nessuna versione da proporre, invece, sull’altro fronte dove segnaliamo il continuare del black-aut, singolo e di partito, contro questa testata.

“Recentemente Piazza San Carlo – attacca la Mariani – è stata oggetto di lavori che hanno visto la realizzazione, non solo della tanto discussa rotatoria (la cui funzionalità ancora non è chiara ai cittadini) ma anche di una pensilina per gli autobus, l’ampliamento del varco di accesso (con conseguente abbattimento di alcuni alberi), la realizzazione di nuovi parcheggi, l’asfaltatura e la segnaletica. Tutte opere correlate all’intervento edilizio di recupero dell’ex Consorzio agrario in via Montefanese.

Ma chi le ha realizzate? Chi le ha pagate? Chi le ha volute?

Ci avevano riferito che era un vecchio progetto e rassicurato che le opere erano a costo zero per il Comune; e che i proprietari della Piazza (la Casa Generalizia Congregazione dei Missionari di San Carlo e il privato Scansani) avrebbero ceduto gratuitamente l’area (se ne è discusso l’11 maggio scorso, appena 20 giorni fa).

In queste ore invece la sorpresa.

E’ stata pubblicata la delibera 81 con la quale il 6 aprile scorso la Giunta Pugnaloni ha approvato una variante ad un piano economico delle opere da realizzare (già approvato a novembre 2015, sempre dalla stessa Amministrazione).

Leggendo la delibera emerge che:

1) le opere sono state realizzate dalla ditta privata che ha recuperato l’ex Consorzio Agrario a scomputo degli oneri di urbanizzazione per l’importo di euro 420.383,28 (in pratica anziché versare la somma al Comune la ditta privata ha provveduto direttamente all’esecuzione delle opere);

2) l’area di proprietà Scansani e Casa Generalizia Congregazione dei Missionari di San Carlo è costata, rispettivamente, 7.500 euro e 43.740 euro per un totale di euro 51.240.

Domanda finale: quand’è che l’Amministrazione Pugnaloni se la smetterà di dire bugie?”.

SUCCESSO PER LA PROTESTA
“CI AVETE ROTTO I POLMONI”
OSIMO STAZIONE DICHIARA
GUERRA ALL’AMMINISTRAZIONE
AFFITTO, MANGIARE, BIANCHERIA,
TRASPORTI E IGIENE
SE NE VANNO COSI’ 150.000 EURO
SUI 330.000 ASSEGNATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *