PREVISIONI RISPETTATE, OCCHINERO MANDA AL TAPPETO LOZZI
E SI CONFERMA MATURO PER L’ASSALTO ALLA CINTURA PESI PIUMA

PREVISIONI RISPETTATE, OCCHINERO MANDA AL TAPPETO LOZZI E SI CONFERMA MATURO PER L’ASSALTO ALLA CINTURA PESI PIUMA

 17,647 total views,  2 views today

Il pugile anconetano chiude il confronto per ko al terzo round dopo aver obbligato l’avversario ad un primo conteggio. Sul ring di Corinaldo solo conferme in vista dell’assalto al titolo professionista


Come da facile previsione l’incontro di Corinaldo tra i pesi Piuma professionisti Mattia OCCHINERO e Alessandro LOZZI si è concluso prima della fine del match.
In sede di presentazione era stato ampiamente detto; in considerazione dei record dei due ottimi atleti (entrambi detentori di diverse vittorie per ko) l’incontro sarebbe facilmente terminato anzitempo; e così è stato.
Ad un minuto e cinquantadue secondi della terza il nostro OCCHINERO ha definitivamente mandato al tappeto il romano LOZZI aggiudicandosi il confronto per ko.
Si è trattato, comunque, di un match molto avvincente, acceso già dalla prima ripresa, con il pugile anconetano a pressare con grande impeto, dopo un solo minuto di studio, riuscendo a piazzare diversi ganci e precisi montanti al volto di LOZZI, subito segnato al sopracciglio sinistro.
Nel secondo round il pugile romano ha sembrato trovare la misura per poi provare a boxare sulla media e corta distanza, spostandosi rapidamente sul ring e rispondendo con poderosi ganci, inutili però a frenare la sempre poderosa azione offensiva di OCCHINERO.
Il gong sorprende così il pugile dorico letteralmente scatenato, intento a contro attaccare e capace in definitiva di dominare e aggiudicarsi anche questa ripresa.
Il terzo round è ancora gestito da Mattia OCCHINERO con l’anconetano ad imporre lo scontro ravvicinato con cui scaricare ripetute combinazioni, potenti e veloci; da prima un gancio sinistro va a segno e atterra Alessandro LOZZI obbligando all’intervento e quindi al conteggio l’ottimo arbitro Sauro DI CLEMENTI.
Il romano si rialza decisamente confuso segnalando che può e vuole andare avanti; ma ormai il match è deciso: dopo una ventina di secondi un nuovo potente montante di OCCHINERO raggiunge LOZZI al volto e lo atterra per la seconda volta. Nuovo conteggio dell’arbitro con il pugile a tentare di rialzarsi. Stavolta perà iol colpo non è stato assorbito e LOZZI, barcollante, non più lucido, viene di nuovo contato fino all’out.
Si è trattato di una vittoria indiscussa, quella ottenuta da Mattia OCCCHINERO (allenato dal maestro Marco CAPPELLINI della UPA Pittori Ancona) apparso in splendida forma e ormai maturo per la sfida al Tricolore.

Massimo PIETROSELLI



1° GENNAIO 2021 E 159 POSITIVI AL COVID… IERI OSIMO A 160!
PER LA PRIMA VOLTA IL CONTAGIO SUPERA I DATI PRE VACCINALI
CRIMINALITÀ GIOVANILE IN CENTRO, POF GRIDA: AL LUPO, AL LUPO
GINNETTI CAVALCA FALSA ONDA SOCIALE: "SERVE PIÙ REPRESSIONE