RAGAZZINA 15ENNE COME I MASCHIETTI
A SCUOLA CON HASHISH E MARIJUANA

RAGAZZINA 15ENNE COME I MASCHIETTI A SCUOLA CON HASHISH E MARIJUANA

 1,298 total views,  2 views today

RAGAZZINA 15ENNE COME I MASCHIETTI
A SCUOLA CON HASHISH E MARIJUANA

Intercettata da Walle, altra femmina, ma labrador in forza alla Questura

Parità dei sessi virtualmente raggiunta anche nel mondo della droga. Anche le ragazzine, appena 15enni, sempre più spesso, nonostante un territorio di periferia rispetto ai grandi fenomeni metropolitani, vengono colte in fragrante dai controlli delle forze dell’Ordine.

Anzi, rispetto ai coetanei maschietti, mostrano in genere maggiore faccia tosta e minor rispetto delle gravi conseguenze che un percorso ad ostacoli determina in genere su una giovane che si affaccia alla vita.

L’ennesima riprova di come il mondo, a grande velocità, abbia prodotto grandi cambiamenti, neanche ipotizzabili appena 20 o 30 anni fa, quando cioè i genitori degli attuali studenti si trovavano nello stesso percorso di vita dei figli di oggi, è l’episodio consegnato alle cronache dagli agenti del Commissariato, in azione nello scorso fine settimana in una serie di controlli straordinari del territorio.

L’operazione di Polizia, finalizzata al contrasto delle fenomenologie criminose legate allo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi, ha visto l’impiego massiccio di ben 6 pattuglie dislocate in aree ritenute a possibile rischio.

In particolare l’attività di prevenzione ha inquadrato nel mirino l’attività legata al mondo scolastico degli istituti superiori operanti in città e quello dei mezzi di trasporto utilizzati dai ragazzi, in genere pulmann di linea, per il collegamento con le cittadine del circondario.

Dal controllo incrociato di mezzi, parcheggi e studenti sono così saltati fuori, grazie anche al fiuto del cane anti droga Walle, femmina di Labrador in forza alla Questura di Ancona, circa 30 grammi di hashish e marijuana “indispensabili” evidentemente per assicurarsi un buon livello di partecipazione e studio in classe.

In particolare gran parte della droga è stata rinvenuta nella disponibilità di una studentessa di 15 anni che, messa alle strette, ha consegnato la droga di cui era in possesso.

Come fosse cosa del tutto normale, la ragazzina anzichè scoppiare in lacrime ha atteso con indifferenza l’arrivo in loco dei genitori, convocati dagli agenti per il riaffidamento della figlia non prima però, di essere stata deferita alla Procura dei Minorenni per l’adozione dei provvedimenti di rito.

Nel corso del week-end, esaurito lo spazio scolastico, l’operazione è proseguita con il controllo ordinario di mezzi e conducenti. Nel corso delle operazioni sono state identificate complessivamente 79 persone, controllati 54 mezzi ed elevate 7 sanzioni al Codice della strada, tutte per utilizzo del cellulare durante la guida; sequestrati anche due veicoli colti un circolazione privi di polizza assicurativa in regime di validità, mentre una patente straniera che non consente la guida in Italia è stata ritirata ad un extra comunitario che da ben 8 anni se ne serviva senza problemi.

OSIMO, LA CITTÀ CHE NON C’È PIÙ...
BANCA DI FILOTTRANO 2016
SFONDATO IL MILIARDO DI RACCOLTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *