Storia di un concorso Asur a lieto fine
QUANDO GIUNGERE 46ESIMA
RIEMPIE IL CUORE DI FELICITÀ
Abile ed arruolata la first lady Elena Angeloni

Storia di un concorso Asur a lieto fine QUANDO GIUNGERE 46ESIMA RIEMPIE IL CUORE DI FELICITÀ Abile ed arruolata la first lady Elena Angeloni

 4,006 total views,  4 views today

Come passare dalla delusione di essere giunta 46° in un concorso pubblico Asur per aspiranti segretarie… alla gioia di scoprire che la graduatoria stilata dall’azienda sanitaria unica regionale, premiava in realtà fino ai primi 47 classificati!

Non siamo pratici di concorsi ma riteniamo che quanti li praticano quotidianamente possano testimoniare di una realtà assai meno benevola, toccata burocraticamente in sorte a quanti non hanno Santi in Paradiso da pregare.

Nel caso della signora Elena Angeloni in Pugnaloni, dal 2014 first lady di Osimo, l’importante è invece risultato innanzi tutto partecipare, esattamente come teorizzava il barone Pierre de Coubertin per le Olimpiadi.

Per vincere e portare a casa il risultato c’è invece voluto del tempo. Quanto? I dietrologi in servizio permanente effettivo e in particolare coloro abituati a non veder chiaro neanche in un sorso di acqua di fonte, non hanno dubbi ed indicano nell’evoluzione del passaggio politico del marito e Sindaco – da anti Ceriscioli a pro Ceriscioli in fatto di ospedale – il momento coincidente decisivo.

Nella realtà non vogliamo dar credito a malelingue interessate e preferiamo pensare che la riconsiderazione del bando, valido fino a quota 47, sia solo una coincidenza che nulla a che vedere con le motivate scelte politico/amministrative, per quanto adottate da Pugnaloni a 180 gradi… passato dalle dure ma inefficaci critiche per la chiusura di Ostetricia al sostanziale far proprio il futuro del SS. Benvenuto e Rocco, come disegnato da Ceriscioli.

Anche perchè le due cose non stanno in piedi. La contro partita appare del tutto sproporzionata, oltremodo in negativo, per essere barattata con il diritto alla salute degli osimani.

E quindi non ci crediamo. E votiamo per la realtà.

Fatti che dicono di una graduatoria per assistente amministrativo per l’area Vasta 2, chiusa al 31 dicembre dell’anno scorso, con questa graduatoria:

1) Davide Carluccio 76,35
2) Chiara Luconi 69,61
3) Alessandra Maccioni 67,56
4) Sara Tontini 66,36
5) Elena Benvenuti 66,12
6) Alessandra Pepe 65,54
7) Gabriele Ricciotti 65.20
8) Fabrizio Calabrò 65
9) Sara Montali 64,82
10) Perla Corsari 64,70
11) Lorenzo Diomedi 64,69
12) Ilaria Bucchi 64,15
13) Sabrina Stefani, 62,61
14) Nicole Guidi 62,60
15) Brigitta Dobridan 62,55
16) Paola D’Eugenio 62,31
17) Antonio Corrado 62,18
18) Elisabetta Pellegrini 61,56
19) Monica Agresti 61,50
20) Claudia Crialesi 61,41
21) Laura Vincitorio 61
22) Debora Benedettelli 60,62
23) Simona Anderlucci 60,59
24) Marco Biraschi 60,51
25) Alessandra Fraticelli 60,40
26) Chiara Balestra 60,30
27) Valentina Gambitta 60,26
28) Stefania Migliari 60,21
29) Eleonora Ramini 60
30) Stefania Piercamilli 60
31) Elena Quercetti 59,83
32) Laura Marzola 59,70
33) Sara Ippoliti 59,61
34) Sara Salvoni 59,50
35) David Maria Caporossi 59,50
36) Marzia Venanzetti 59,50
37) Tiziana Giampieri 58,75
38) Arianna Trinei 58,30
39) Ilaria Nicol Cardella 58,15
40) Greta Barbarossa 58
41) Chiara Belcecchi 58
42) Giorgia Sampaoli 57,96
43) Patrizia Boriani 57,62
44) Chiara Badiali 57,60
45) Rolando Tiberi 57,50
46) ELENA ANGELONI in PUGNALONI 56,82
47) Cristina Crescini 56,50

Assunta e destinata, quale prima collocazione, presso la sede disagiata Asur di Jesi, Elena Angeloni ha beneficiato di un primo avvicinamento ad Osimo in seguito a trasferimento presso l’ex Crass ad Ancona. Ulteriori riduzioni di distanze non sembrano previste stante la politica anti Osimo attuata da sempre dalla Regione Marche, i cui indirizzi non prevedono su piazza significativi investimenti di uomini e mezzi.

                        **********

Andò decisamente meglio nel quadriennio 2010-2013 quando la bella Elena, non ancora Pugnaloni, ebbe a partecipare ad una sorta di bando/selezione per tre persone promosso da Astea presso le varie agenzie interinali della città.

Non una chiamata diretta ma quasi visto che le altre due vincitrici vennero regolarmente impiegate da Astea per i servizi relativi al bando mentre la non ancora signora Pugnaloni finì dritta dritta nell’ufficio più importante, vale a dire quello del Presidente e amministratore delegato Giancarlo Mengoni, detto Gianchy.

Un incarico a tempo, a differenza delle altre due che non vennero confermate, protrattosi fin verso la primavera del 2013 quando si profilò all’orizzonte il bando Asur di cui abbiamo ampiamente riportato gli accidentati ma felici esiti.

La società e il fenomeno Facebook 2.0, esperimento non compiuto
NASCITA, SUCCESSO E AMMOSCIAMENTO
DEL GRUPPO “SEI DI OSIMO SE...”
Fermata rumena, apparentemente adolescente ma professionista dell’amore
“RAGAZZINA” DI 27 ANNI
SI PROPONE AL MERCATO
AD ANZIANI SOLI
FOGLIO DI VIA DELLA POLIZIA
Sesso sbrigativo consumato in auto, nei bagni pubblici e perfino in chiesa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *