Tre minorenni bloccati dalla Polizia sul più bello
DALLA FESTA DI CARNEVALE CON DROGA
ALLA PUNIZIONE DEL LETTO SENZA CENA
Grazie agli agenti del Commissariato che hanno convocato i genitori sul posto

Tre minorenni bloccati dalla Polizia sul più bello DALLA FESTA DI CARNEVALE CON DROGA ALLA PUNIZIONE DEL LETTO SENZA CENA Grazie agli agenti del Commissariato che hanno convocato i genitori sul posto

 1,073 total views,  1 views today

Ubriaca se ne andava in giro da sola, in centro, prendendo a calci insegne e targhe danneggiate a caso. Una 31enne di Osimo, prima che potesse aggravare la propria posizione distruggendo sul serio qualche vetrina, è stata salvata dall’intervento di una pattuglia di agenti del Commissariato.

La donna, visto lo stato, ha faticato a comprendere di essere stata denunciata per danneggiamento aggravato ma almeno l’intervento è valso ad evitarle di compiere fatti che potevano risultare ben più gravi.

Nella stessa serata, nel corso degli interventi predisposti a prevenzione della festività di Carnevale, altri agenti, stavolta in forza alla Squadra Volante, hanno denunciato un 32enne di origini brasiliane. L’uomo, deferito per il reato di stolker, è stato intercettato dalla pattuglia nelle immediate vicinanze dell’abitazione di familiari, luogo dal quale era stato diffidato dall’autorità giudiziaria di avvicinarsi.

Infine altri tre giovani, tutti minorenni, non dimenticheranno facilmente il Carnevale 2017. L’intera combriccola è stata segnalata in Prefettura, ciascuno quale assuntore di droga per uso personale, in quanto colta mentre armeggiavano hashish e marijuana.

I tre, sorpresi in fragrante da agenti del Commissariato, si trovavano nei pressi del maxiparcheggio ad attendere l’arrivo di altri amici e recarsi ad una festa dove consumare, presumibilmente, in compagnia.

Sottoposti a normale controllo di prevenzione è così spuntato lo stupefacente subito dichiarato per uso personale da ciascun protagonista.

Inevitabile il non lieto fine. Al posto della festa di Carnevale gli agenti hanno convocato sul posto i genitori che, dopo averli redarguiti (non si segnalano ceffoni pubblici), hanno riportato i pargoli a casa. Come una volta e per una volta, a letto senza cena. E senza droga.

Sandro Mangiacristiani, 60 anni, infermiere del 118
EROE AL TELEFONO
SALVA LA VITA DI NEONATI
L’ultimo caso la notte scorsa. Strappata alla morte una piccola di 10 giorni già cianotica
I 5 Stelle duri sulla fusione ospedaliera
IL PESCE GRANDE INRCA E IL PESCE PICCOLO OSIMO
“La farsa della parata autocelebrativa del Pd”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *