TIRAMI SU, PEZZI DI RICAMBIO INTROVABILI?
SOLO QUANDO NON VENGONO CERCATI…

TIRAMI SU, PEZZI DI RICAMBIO INTROVABILI? SOLO QUANDO NON VENGONO CERCATI…

 7,763 total views,  1 views today

L’ing. Perocchio (Agudio) preannuncia la propria presenza ad Osimo per maggio


L’impianto di risalita che funziona a singhiozzo e il mistero dei pezzi di ricambio introvabili. Di fronte ad un servizio che, nel tempo, l’Amministrazione Pugnaloni riesce a gestire sempre peggio e sempre con maggior ritardo, abbiamo pensato bene di andare a scoprire la verità direttamente la dove le notizie, belle o brutte, nascono.


L’Ing. Enrico Perocchio della Agudio

Per la serie, per fortuna OSIMO OGGI c’è, la Redazione ha contattato martedì mattina l’ingegner Enrico Perocchio della Agudio di Leinì (Torino), impresa consociata alla Leitner di Vipiteno (Bolzano) che nella primavera 2004 consegnò gli ascensori inclinati al Comune di Osimo targato Latini.

Ebbene stando all’ingegnere e ai suoi collaboratori apapre destituita di ogni fondamento la notizia – ultimamente portata avanti e rilanciata a più riprese da Pugnaloni, Migliozzi e soci – che vuole la Agudio impossibilitata a rifornire la propria clientela dei pezzi necessari a mantenere l’impianto in buone condizioni di servizio!

OSIMO OGGI, ovviamente, non aveva dubbio alcuno che le cose fossero in questo modo, pena l’essersi affidati, piuttosto che ad una impresa leader nel settore a livello europeo, ad una azienda artigiana o fai da te.

Proprio quel fai da te, invece, con tutte le contro indicazioni note grazie alla pubblicità Alpitour, che spiegherebbe benissimo le frequenti interruzioni di servizio, il mal funzionamento, gli orari a sorpresa, l’utilizzo di una sola cabina, lo stop a singhiozzo delle scale mobili che invece una riparazione in casa (Pugnaloni direbbe in house così qualcuno non capisce e si fa migliore figura) comporta quale prezzo da pagare.

Purtroppo a questo punto l’ingegner Perocchio – ipotizzando a torto di poter essere strumentalizzato da un giornalista contro un cliente, seppur molto occasionale, ma pur sempre cliente – ha preferito chiudersi a riccio e anzichè indagare sulle altre news che OSIMO OGGI aveva offerto all’indagine (esempio, da quanto tempo il Comune di Osimo non richiede nuovi pezzi? Oppure a quando risale l’ultimo intervento dei vostri tecnici? E ancora: esiste una convenzione, post acquisto, per curare al meglio la manutenzione in abbonamento annuale? – ha preferito traccheggiare sulle risposte, prendere tempo e sentirsi con l’ing. Vagnozzi sullo stato dell’arte ad Osimo.

La risposta ottenuta da Perocchio direttamente dal Comune è così risultata più che confortevole. Peccato discretamente lontana dalla realtà.

In ogni caso oggi a Leinì, circa 579 chilometri lontano dal Tiramisu, sanno che: l’impianto di risalita gode ottima salute e dopo 14 anni dall’inaugurazione non presenta problemi particolari di cui lamentarsi; le corse sono soddisfacenti e regolari; l’utenza è mediamente soddisfatta del servizio e non chiede di meglio di continuare sulla strada da tempo imboccata; qualche raro disservizio momentaneo, imputabile alla neve, al ghiaccio, a possibili ritardi umani nel porre rimedio al problema, si è effettivamente verificato… ma quasi la città non se ne è accorta… tanto che è allo studio, per far restare gratuito il servizio, allungare i tempi di attesa da 6 a 15 minuti!

Potremmo andare avanti a lungo con le caratteristiche positive che l’ascensore inclinato, nonostante 14 anni di onorato servizio, garantisce “puntualmente” alla cittadinanza ma a questo punto l’ing. Perocchio ha compreso che probabilmente elencare troppi elementi positivi, partendo al contrario da precise critiche, avrebbe anche potuto suonare come sospetti… per cui ha cercato di portare a conclusione il contatto non prima di aver assicurato la propria presenza, a breve, ad Osimo – diciamo entro maggio – in modo di poter toccare con mano l’effettiva consistenza dell’impianto.


SIGLATO DA PUGNALONI E MONTICELLI
IL PATTO 2019 ANTI LATINI
L’ESCLUSO AL BALLOTTAGGIO AIUTI L’ALTRO!
10 CENTESIMI (*) PER SOSTA E TIRAMI SU
E RADDOPPIO TARIFFE PER NON OSIMANI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *