CALICI E SICUREZZA, UNA CAGATA PAZZESCA!
ORDINE PUBBLICO DI FATTO SOSPESO FINO ALLE 00.30

CALICI E SICUREZZA, UNA CAGATA PAZZESCA! ORDINE PUBBLICO DI FATTO SOSPESO FINO ALLE 00.30

 5,496 total views,  4 views today

Covid 19, assembramenti da record, bottiglie e calici di vetro a go go e la garanzia di molti ubriachi in piazza e poi in auto. Questa l’estate di Pugnaloni! Con 8 euro diritto a otto degustazioni di altrettanti vini, fino ad un litro e 20 centilitri. Diretta Facebook dalle ore 23.


La famosa recensione del ragionier FANTOZZI su “La corazzata Potemkin”

Al via la notte della Corazzata Kotiomkin, alias Calici di Stelle, con licenza del Sindaco di utilizzare a piacimento bottiglie e contenitori in vetro. Ma solo fino a mezzanotte e mezzo!
Insomma al termine dell’ennesimo assembramento firmato Pugnaloni non scatterà l’ammutinamento degli osimani perbene (come accade sia nell’originale “La corazzata Potemkin” che nel rifacimento fantozziano).
Al contrario, c’è da scommettere a basso rischio, al termine della visione scatteranno in automatico gli applausi: ben 95 minuti di consenso unanime!
Resta quel che deve restare, ovvero il giudizio per una operazione gestita pervicacemente “alla Pugnaloni”… Fantozzi non ha dubbi: una cagata pazzesca!
Come definire diversamente una ordinanza che, pensata espressamente per accogliere le direttive del Ministero degli Interni in fatto di sicurezza e ordine pubblico, consente ai cittadini comportamenti che vanno direttamente contro tali suggerimenti governativi?
In pratica, giova ripeterlo, tutte le norme pacificamente vietate in altri contesti, vengono non solo autorizzate ma persino invogliate, auspicate e legalizzate con tanto di ticket, purchè festa sia e scattino gli applausi.
Pensiamo per un attimo al sostanziale via libera all’ubriacatura generale, in tutti i sensi, garantita sia dalle modalità della festa che ratificate dall’ordinanza, sia pur solo fino alle 00.30 di martedì.

Che senso ha, per una manciata di euro alla portata di tutti, esattamente 8, garantire altrettanti assaggi? Un normale calice, sia di vetro che di plexiglass, contiene giusto dai 15 ai 25 centilitri di liquido.
Basta un semplice calcolo 15 x 8 o 25 x 8 per avere coscienza che ad ogni partecipante versa versato il corrisponde minimo di 1 litro e 20 centilitri o addirittura l’equivalente di un fiasco di ben 2 litri di vino, oltretutto suddiviso in otto qualità diverse!

Turisti e osimani, stasera da calcolare a migliaia, che c’è da sperare passino indenni le seguenti forche caudine:
a) pericolo Covid 19 insorgente, specie tra i giovani, causa movide senza regole (vedi Osimo Vertical e Calice di Stelle);
b) pur alticci, non creino problemi di ordine pubblico per se stessi, nè per il resto della comunità.
c) una volta alla guida in auto, sulla strada del ritorno, sappiano ritrovare la via di casa senza correre rischi per la propria e altrui vita.
Basterebbe molto meno per chiedersi se tutto questo maxi rischio, con tanto di cagata pazzesca Sindacale da inviare direttamente alla storia di Osimo, valesse la pena.

Può una Amministrazione, solo per essere politicamente vicina ad un proprio candidato (il vice Sindaco PELLEGRINI, in lotta per un seggio regionale) supportare e sopportare tutto questo?

La risposta è si. Questo e altro, in nome degli interessi di partito.

Altri tempi davvero quelli, agli esordi di Calici di Stelle, dove il problema più importante era quello di indovinare, prima possibile, la qualità di vino in esposizione.
Una serata tipo apericena, affollata ma al tempo stesso elegante, vissuta senza ordinanze, divieti e prescrizioni particolari.
Una serata, quella che Osimo si appresta a vivere, decisiva, sembrerebbe, anche per le sorti del nuovo Comandante “in prova” Daniele BUSCARINI, seppur stasera in ferie.
Il responsabile di Polizia Municipale, nominato da PUGNALONI da appena pochissimi mesi, sembrerebbe essere già entrato in rotta di collisione col suo mentore.

92 minuti di applausi per l’ordinanza-burla…

Non si conoscono, al momento, i motivi precisi contestati dal Sindaco al Comandante, anche perchè parrebbe non essere unica la ragione dello screzio ma sommante a diversi episodi, già emersi breve curriculum formatosi.
Insomma la gestione del super affollamento del centro storico, in balia della folle Ordinanza 18948, potrebbe costituire il vero banco di prova.
Consigli finali: seppur non riferibile, suggeriamo al Comandante BUSCARINI di studiare Osimo e far propria la definizione che il Sindaco Vincenzo ACQUA, primo Cittadino per più mandati negli anni ’60, affibbiava abitualmente ai propri collaboratori.
L’impressione è che PUGNALONI, nonostante il vino a fiumi di stasera, punti ad essere un Sindaco decisamente… annacquato nel pensiero, tendente decisamente a rifarsi all’operato dell’avvocato democristiano.
Consiglio agli osimani: il gioco di stasera non vale la candela; tutto sommato state a casa e godetevi la serata. Ma se proprio non ce la fate… diretta Facebook a partire dalle ore 23.

A 80 ANNI LA MAGNALARDO DI NUOVO IN SELLA GRAZIE A MARCHETTI
LA COORDINATRICE LEGHISTA ANCORA DECISIVA CONTRO LATINI
LA LEGA SI RIFA' DEL MALE DA SOLA... LATINI LE FA CIAO!
SI IMPONGONO I FALCHI, VARATA UN'ALTRA LISTA BRANCALEONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *