BUFALA FALSO ARRESTO? TUMINI SI SCUSA MA NON TROPPO
“PANGRAZI IN GALERA? NOTIZIA NON VERA”

BUFALA FALSO ARRESTO? TUMINI SI SCUSA MA NON TROPPO “PANGRAZI IN GALERA? NOTIZIA NON VERA”

 2,902 total views,  6 views today

Il candidato di Ecologia e Futuro, nel rimangiare se stesso, si auto giustifica definendosi vittima del livello del conflitto, tornando così ad attaccare OSIMO OGGI.it! Nessun passo indietro sull’augurio di “restarci un bel pò”


“La campagna elettorale ad Osimo ha raggiunto livelli di conflitto tali per un uso improprio di mezze verità ed anche più di qualche forzatura nelle espressioni relative alla gestione Astea; ed io ne sono una potenziale vittima, per aver impropriamente postato sulla mia pagina Facebook una notizia mal compresa e riportata così come l’avevo ascoltata, senza prima verificarne l’attendibilità.
Ha sicuramente prodotto un giusto risentimento in chi si è visto accusato di essere stato messo in galera. Mi riferisco al signor Pangrazi redattore del giornale on line OSIMO OGGI.it


Il Coordinatore di Sinistra italiana, nonché candidato di ECOLOGIA E FUTURO, a colloquio con il Sindaco PUGNALONI

Dalle cose lette su messaggi ricevuti tramite whatsapp relativi a fatti accaduti ad un seggio ad Osimo Stazione, che erano stati sistemati di comune accordo tra i componenti di quel seggio, ed ascoltare a fine risultato altri racconti circa un arresto, ho preso una madornale cantonata, che nulla aveva a che fare con la notizia che nella sezione 33 e qualcuno fosse stato arrestato in quanto stesse sperimentando una trasmissione in diretta dello scrutinio e quel qualcuno fosse il redattore di OSIMO OGGI.it
Chiedo pubblicamente scusa per aver riportato una notizia non vera nè accertata. Pertanto formulo e chiedo le più ampie scusa al signor Pangrazi per le parole espresse in quel post”.


 

IN CRISI IL RAPPORTO DI COPPIA CON ELENA
SIMONE ATTACCA TUTTI: “ME L’HANNO ROVINATA!”
IMPEDITA DIRETTA FACEBOOK AUTORIZZATA
OSIMOOGGI.it BLOCCATA AL SEGGIO 33!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *