CATIA E LISA PAGLIARECCI NON SONO PARENTI, MA ZIA ADRIANA SI
LA VINCITRICE CONCORSO ASSO… IN LISTA ’19 CON ECOLOGIA E FUTURO

CATIA E LISA PAGLIARECCI NON SONO PARENTI, MA ZIA ADRIANA SI LA VINCITRICE CONCORSO ASSO… IN LISTA ’19 CON ECOLOGIA E FUTURO

 19,379 total views,  4 views today

Fa discutere, specie in Giunta, il gioco dell’estate “Parentopoli Asso 2020, indovina il referente politico”


In un giorno triste e di dolore per la città e gli osimani – si sono accavallate in contemporanea le notizie della povera fine di una ragazza professionalmente promettente e dei rischi a centinaia ignorati colpevolmente dai Vigili urbani presso l’autoscontro MEDINI – ci tocca rientrare nella notizia data venerdì e scherzosamente legata alla nuova “Parentopoli Asso 20202”, non difforme, come vedremo, da analoghi giochi “indovina il referente politico” che hanno divertito Osimo negli anni scorsi.
A tirarci per la giacchetta in un rientro fuori contesto col clima di lutto richiamato dalla vicenda di Adele, sono entrambe le PAGLIARECCI, Catia e Annalisa, citate nell’articolo non gradito alle protagoniste.

Michela GLORIO, leader di “Ecologia e Futuro” e Assessoressa pugnaloniana per il secondo mandato consecutivo

La prima e unica cosa che occorre chiarire ai lettori, per il bene della notizia e la salvaguardia della verità, è che nelle vene delle due PAGLIARECCI, pur essendo omonime, non scorre lo stesso sangue. Le due signore – la prima vincitrice del concorso Asso per bidelli e l’altra Assessoressa all’Urbanistica – se dovessero mai incontrarsi in piazza Boccolino non si saluterebbero.
E non perchè poco cordiali. Semplicemente perchè non sono parenti, neanche alla lunga, contrariamente a quanto affermato venerdì.
Sentite scuse, giù formulate in privato ad entrambe le interessate e ribadite in pubblico attraverso queste righe.
OSIMO OGGI, seppur impreciso, non è però colpevole della notizia data a metà. Anzi, molti di voi, invitati a giocare e divertirsi col gioco più che lecito “abbina il politico” – ricordiamo che i concorsi Asso risultano tutti trasparenti e in regola con l’iter di legge – avevano già annusato la mezza verità mancante.
Mezza verità che le reiterate e sacrosante proteste delle due PAGLIARECCI ci impongono di svelare.
A mandare parzialmente fuori strada OSIMO OGGI, infatti, non fu tanto l’omonimia di Catia PAGLIARECCI quanto la vicenda, sempra a targa Asso, riguardante un’altra donna a nome PAGLIARECCI, tale Adriana, sorella del fu Luigi, papà di Annalisa.
Non siamo ferratissimi, lo ammettiamo, in genealogie familiari ma sembrerebbe solare che tra la aggiudicante Adriana e l’Assessoressa Annalisa, amministratrice di PUGNALONI anche nell’altro mandato, intercorreva ed intercorra la parentela di zia; esattamente il legame di zia paterna.

Catia PAGLIARECCI vincitrice del concorso ASSO per bidelle; nessuna parentela con Annalisa PAGLIARECCI ma referente politica del Centro-Sinistra candidata 2019 con “Ecologia e Futuro”: 7 voti

La qual cosa, ovviamente, non significa nulla. Ne in positivo, ne in negativo ma serve solo per partecipare e divertirsi al gioco dell’estate “Parentopoli Asso 2020, indovina il referente politico”. A scanso di inutili contestazioni diciamo subito che non vale citare la circostanza che vuole la congiunta attualmente non più in forza Asso ma alle dipendente dirette del Ministero dell’Istruzione, avendo nel frattempo, la PAGLIARECCI zia, fatto una veloce e meritata carriera.
E veniamo alla PAGLIARECCI bis, la signora Catia, originaria di Offagna, perfetta sconosciuta, sembrerebbe, della più celebre amministratrice scelta e confermata dal Sindaco.
La vincitrice del concorso Asso per bidelle, dopo aver ricevuto la nostra telefonata di scuse, così ha postato sulla pagina Facebook di OSIMO OGGI. “Aggiornamento: sono stata contattata telefonicamente dal signor PANGRAZI il quale si scusa e lunedì – non si sa per quale motivo, forse per far leggere una notizia non vera fino a lunedì – farà un nuovo articolo… Beh direi una situazione imbarazzante. Eh mi fermo qui… perché avrei tutti gli elementi per una bella querela”.
Dato a Cesare che, come gli osimani sanno bene, OSIMO OGGI.it non esce il sabato, la domenica e nei festivi e che la testata è di gran lunga la più letta entro molte decine di chilometri da Osimo… diamo a Dio ciò che è della signora Catia.
Catia PAGLIARECCI perfetta sconosciuta per Annalisa PAGLIARECCI ma pur sempre giocatrice ideale di “Parentoli Asso 2020, indovina il referente politico” in quanto candidata Consigliera comunale – il 26 maggio 2019 – con la lista ideata da un’altra Assessoressa, Michela GLORIO, denominata ECOLOGIA E FUTURO! Risultato della partecipazione? Molto fumo e poco arrosto con appena 7 voti di preferenza da portare alla causa Pugnoloniana, segno che la Catia PAGLIARECCI, all’epoca 39 anni e assistente amministrativa, oggi 40enne e neo bidella, è molto più brava nel superare i concorsi che a portare consensi.
Ribadito che ognuno è legittimamente più bravo dove ritiene meglio, veniamo alla chiosa finale dedicata a Simone PUGNALONI che, sempre sulla pagina Facebook di OSIMO OGGI.it, ha così commentato il gioco.
“Meritocrazia sempre. Si sono fatti concorsi veri e trasparenti ai quali possono partecipare tutti. I migliori vincono.

Annalisa PAGLIARECCI del tutto estranea alla parentela con Catia, ma nipote di zia Adriana già passata per ASSO

Anche i cognoni non devono fare la differenza, se uno merita. Fuorviante l’articolo perchè colei che ha vinto il concorso non ha nessun grado di parentela con l’Assessoressa.
Comunque scrivo questo post per sempre; nessuno se valido deve essere discriminato! Anche se porta il nome o potrebbe risultare parente di un Assessore, c’è stata una prova scritta e una orale. Chi le supera e le supera a pieni voti, ha tutto il diritto di essere assunto.
Con questi articoli vengo discriminati tutti quelli che partecipano perche hanno studiato e si sono preparati per vincere”.
Detto che alla scoperta dell’America fatta dal Sindaco ha saggiamente replicato la lettrice Fabiola MARTINI che ha proposto, per la serie fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, di depositare il post presso un notaio e quindi porlo in cassaforte… a futura memoria… ci tocca rammentare al Sindaco come rischiano di finire i concorsi pubblici, anche quando si è bene e a lungo studiato: bocciati! Come successo allo stesso PUGNALONI nell’estate 2018 per un posto da banale funzionario comunale, al candidato leghista Alessandro ALESSANDRINI, al collega e amico recanatese FIORDOMO… tutti a testimoniare che c’è sempre, nella vita, uno più studiato di te!
Se vogliamo, ci si consenta un esempio calcistico alla portata di tutti, quanto capita da sempre alla Juventus. Implacabile in Italia, vincitrice di Scudetti a ripetizione i cui tifosi non festeggiano neanche più, impossibilitati a tenerne il conto… quanto eternamente fuori causa ogni volta fa capolino in Europa, alla rincorsa dell’imprendibile Champions! Ci sarà un perchè?


P.S. L’elenco dei perdenti o dei miracolati potrebbe essere molto lungo ma esulerebbe dal gioco e quindi non risulterebbe più divertente.



INCUBO NOTTURNO DI PUGNALONI IN VISTA DEI SEGGI DI DOMENICA
"VOTATE MARIANI O ALESSANDRINI O CHI VOLETE MA NON LATINI!"
CORDA IN BORSETTA DA MILANO, SI IMPICCA SARTINA DI BERLUSCONI
ADELE LEONI, 28 ANNI, RITROVATA DALLA MAMMA APPESA IN GIARDINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *