INCUBO NOTTURNO DI PUGNALONI IN VISTA DEI SEGGI DI DOMENICA
“VOTATE MARIANI O ALESSANDRINI O CHI VOLETE MA NON LATINI!”

INCUBO NOTTURNO DI PUGNALONI IN VISTA DEI SEGGI DI DOMENICA “VOTATE MARIANI O ALESSANDRINI O CHI VOLETE MA NON LATINI!”

 16,737 total views,  2 views today

In attesa del terremoto regionale in capo al Pd… a Sinistra si inizia a dormire poco e male. Persino il referendum costituzionale, fino ad un mese fa non quotato dai book makers, pare a rischio. Le Marche e gran parte d’Italia si apprestano a dare il benservito al governo di Roma

Il Waltzer delle candele, versione André Rieu


Sembrerebbe, a giudicare dal gran taglio di nastri Tricolori, tagliati e ancora da tagliare in vista del 21 settembre, che solo Simone PUGNALONI non si sia ancora accorto del tremendo terremoto, con scosse sussultorie e ondulatorie, in arrivo nelle Marche per domenica (e scosse di assestamento lunedì) con epicentro Partito Democratico.
Scosse della portata fino all’8° grado, rilevano i sismografi, tali da incenerire o quasi l’ex gioiosa macchina da guerra democratica marchigiana. Addirittura cancellati i 5 Stelle che, di dimezzamento in dimezzamento, tra cento abbandoni e altrettante scissioni, non hanno più molto da suddividere sotto la mannaia dell’inviperito elettorato ex grillino.

Endoresment virtuale per votare ALESSANDRINI, Lega…

Persino il referendum costituzionale, un mese fa neanche quotato dai book makers, dato 100 a 0 in favore dei SI, appare in grosso dubbio e non più semplice passeggiata domenicale al seggio, routine da portare a casa; man mano e di pari passo gli italiani iniziano a dedicare qualche istante all’argomento e a pensare sul meglio farsi.
Insomma sul Titanic di Governo pare che l’unico rimasto a ballare il malinconico valzer delle Candele, al ritmo dell’orchestrina in procinto di inabissarsi, sia capitan PUGNALONI, al solito l’ultimo moicano ad arrendersi!
Dall’altra parte della barricata, da tempo tutto pare pronto per dare la stura ai festeggiamenti, canticchiando al duo Mangialardo-Ceriscioli le note di “Domani tu mi lascerai e più non tornerai…”.
Questo dunque il quadro a pochissime ore da un voto comunque storico per la nostra gente, comunque la si pensi.
E mentre il PD, a livello nazionale, pare aver già iniziato a concentrarsi sul dopo voto, dando per ineluttabile una ulteriore scoppola, temendo addirittura un 6 a 1 sul primo binario, col Centro Destra maggioranza anche in Toscana – a livello locale i leader non sono ancora autorizzati ad alzar bandiera bianca!
Simone PUGNALONI, arruolato tra i credenti oltre l’impossibile, ne è la prova ufficiale evidente; per altro anch’egli non esente da critiche.

…oppure Maria Grazia MARIANI (Fratelli d’Italia)

Vero è che fino alla mezzanotte di sabato ed anche nelle prime ore di domenica farà di tutto per invitare a votare Mauro PELLEGRINI quale new entry in Regione ma… in cuor suo anche il Sindaco si è messo il cuore in pace da un pò, almeno in parallelo con l’uscita del sondaggio segreto Dem che conferma i già noti rilevamenti di autorevoli testate.
Ecco che, potesse essere libero di essere se stesso, PUGNALONI spenderebbe queste ultime ore non tanto per pubblicizzare una causa senza speranza ma almeno per bloccare la resurrezione del suo eterno epigone Dino LATINI, sospinto ad Ancona col vento in poppa.

In ogni caso, osimani non votate LATINI: firmato Simone PUGNALONI

“Cari osimani – direbbe PUGNALONI in un attimo di sincerità – lasciate perdere PELLEGRINI e votate compatti per Maria Grazia MARIANI, l’unica in grado di rappresentare degnamente Osimo e i nostri interessi in Regione. Non vi piace Maria Grazia? Troppo aggressiva, troppo in STROLOGO, troppo poco quello che volete? Non c’è problema. Il voto osimano, compatto, può andare su Alessandro ALESSANDRINI, un nome e due garanzie. Con ALESSANDRINI in Regione Osimo potrà dormire sonni tranquilli. In ogni caso – chiosa PUGNALONI – votate che volete evitando il rappresentante del Male Dino LATINI. Non azzerate in un attimo anni di Pugnalonesimo, non fermate l’onda salvatrice che da Osimo, attraverso il Bene, salverà noi tutti e la nostra terra dai Demoni”.


INSEGNANTE BORGO LORENA PALMIERI DEFINITIVAMENTE COLPEVOLE
LA CASSAZIONE CONFERMA LE PRECEDENTI SENTENZE: FURONO ABUSI
CATIA E LISA PAGLIARECCI NON SONO PARENTI, MA ZIA ADRIANA SI
LA VINCITRICE CONCORSO ASSO... IN LISTA '19 CON ECOLOGIA E FUTURO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *