CEDE ALLA TENTAZIONE PER I PROFUMI
DENUNCIATA PASSATEMPESE DI 54 ANNI

CEDE ALLA TENTAZIONE PER I PROFUMI DENUNCIATA PASSATEMPESE DI 54 ANNI

 1,357 total views,  1 views today

CEDE ALLA TENTAZIONE PER I PROFUMI
DENUNCIATA PASSATEMPESE DI 54 ANNI

Furto di cosmetici al supermercato. Incensurata nei guai per un colpo di testa

Forse doveva fare un regalo di compleanno ad una amica o forse quei profumi e cosmetici, su cui da tempo aveva gettato l’occhio, dovevano essere un regalo per lei e soddisfare un desiderio troppo a lungo represso causa… cartellino del prezzo!

Tra un prodotto e l’altro quei tre o quattro oggettini, tipicamente femminili, potevano far sparire in un attimo una settimana di lavoro. Visti i tempi… non proprio l’ideale.

Eppure anche quella mattina la donna, una 54enne di Passatempo senza alcun tipo di precedenti, aveva visto altre clienti del supermercato, anche bruttine, girare per le scansie e depositare nel carrello proprio il profumo tanto desiderato!

Insomma a P.M., sabato mattina, ad un certo punto è venuta l’idea che se regalo doveva essere… dovesse esserlo fino in fondo. Tornata sui suoi passi la donna ha scelto con fare sicuro profumi e belletti depositandoli però direttamente nella propria borsetta.

Tanta sicurezza non è però risultata premiata.

Il proprietario del supermercato che casualmente si aggirava negli spazi dedicati al femminile, ha subito avuto il dubbio che qualcosa di strano fosse accaduto nell’armeggiare della donna con la borsetta.

E nell’incertezza l’uomo ha scelto di far intervenire la Polizia affinchè, con discrezione, eseguisse un controllo sulla propria cliente.

Anche la donna, evidentemente, ha realizzato che la manovra, forse, non era andata del tutto liscia; preferendo tagliar conto e avvicinarsi alle casse.

Purtroppo per la donna il proprietario del supermercato – raccolto il consiglio telefonico degli agenti del Commissariato di rallentare le operazioni di cassa (in modo da consentire alla pattuglia di raggiungere Passatempo in possibile flagranza) – ha efficacemente raccolto il suggerimento lasciando una sola cassa aperta.

Per l’incensurata P.M. scelta obbligata e la sola possibilità di mettersi in coda e attendere il proprio turno; questo ha permesso alla pattuglia giunta da Osimo di incrociare la donna nel parcheggio del centro commerciale, proprio mentre stava riponendo la merce in auto, sia acquistata che sottratta.

Alla vista dei temuti agenti, istintivamente ma troppo tardi, la povera cliente vittima di un desiderio troppo grande come a volte può capitare, ha tentato di disfarsi dei prodotti gettandoli sotto le altre auto in sosta nel piazzale. Sottoscrivendo con ciò la propria colpevolezza.

Accompagnata in Commissariato per le formalità di rito P.M., 54 anni, risultata incensurata, è stata fotosegnalata e – prima del contestuale rilascio – munita di denuncia a piede libero per furto aggravato.

“1.000 EURO PER SAN GIUSEPPE?
DONARE È LA NOSTRA MISSION...”
CAMPANA, BISCARINI SCONFESSA PUGNALONI
MA GETTA LE BASI PER RIVOTARLO CON ART. 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *