CENTRO-DESTRA, DA VECCHI NEMICI AD ALLEATI PREZIOSI
MIRACOLI INASPETTATI DELLA POLITICA, CHI DI UDC FERISCE…

CENTRO-DESTRA, DA VECCHI NEMICI AD ALLEATI PREZIOSI MIRACOLI INASPETTATI DELLA POLITICA, CHI DI UDC FERISCE…

 22,433 total views,  6 views today

La candidatura alle Regionali di Latini ha improvvisamente scosso la città come un rinfrescante temporale estivo. Del tutto sorpresi la Mariani e Pasquinelli; per Pugnaloni, invece, la notizia era nell’aria


“Si tratta di un ritorno alle origini… vorrà dire che ad Osimo torneremo a vivere… tutti democristiani!”.
Così, a caldo, Fabio PASQUINELLI, candidato Presidente per un altro partito risorgente – il vecchio Pci Falce e Martello – nel commentare la notizia del giorno.
“Per LATINI è senz’altro un gran colpo elettorale – continua PASQUINELLI – oltretutto abbastanza facilmente realizzabile, considerato che non avrà difficoltà ad imporsi nel collegio di Ancona. Poi bisognerà vedere cosa accadrà a livello generale e in particolare il risultato dell’Udc negli altri collegi, Macerata in particolare. Direi comunque che per gli osimani può essere considerata, anche perchè ormai inattesa, una buona notizia”.
Non immaginava la novità, invece, la candidata di Fratelli d’Italia Maria Grazia MARIANI, raggiunta in casa intenta a riordinare la cucina e non ancora in campagna elettorale.

Pochissime ore alla chiusura dei termini per la presentazione delle Liste: non sono attese altre sorprese

Una MARIANI decisamente sorpresa anche per la scelta dell’abbinamento, alla fine caduto su quell’Udc utilizzato nel 2014 dalla stessa MARIANI per entrare in Consiglio comunale, in quota PUGNALONI.
La notizia nella notizia è infatti che i vari ALESSANDRINI, MARIANI e compagnia bella smettono, con la discesa in campo di LATINI, di fare la guerra al fondatore delle Civiche, per unire le forze e vincere tutti insieme la battaglia più importante.
Se così sarà davvero, ad avvantaggiarsene maggiormente dovrebbe risultare proprio la città che mai in 50 anni come in questa tornata, avrà la possibilità di tornare ad essere rappresentata; sia in Giunta che in Consiglio regionale, sia in maggioranza che all’opposizione.
Chi invece non è caduto dalle nuvole, immaginando un possibile colpo di coda latiniano, è stato Simone PUGNALONI.
Da consumato politico, il Sindaco monitorava da qualche giorno i contatti romani di Latini, temendo in effetti quanto si è materializzato con l’accordo con l’Unione di Centro, ritornato alla casa madre del pensiero Buttiglioniano, nel Centro Destra.
Unico aspetto “frizzantino”, destinato fin d’ora, c’è da scommetterci, a risuonare nell’alveo del dibattito politico, la circostanza che vede Latini, a quasi 30 anni di distanza dallo strappo con quella Dc di cui fu anche Segretario, riabbracciare lo Scudo crociato che fu… per più di 40 anni simbolo della gloria politica della Osimo che fu.

Il nuovo Consiglio Regionale da eleggere il 20 e 21 settembre, Covid permettendo

“Un LATINI – ha osservato PUGNALONI con candore verginale tutto da dimostrare – che dopo essersi servito della Dc fu tra i primi a pugnalarla e abbandonarla… e ora torna ad abbbracciare i vecchi simboli?”.
Insomma, così è se vi pare. Anche stavolta, anzi soprattutto stavolta, la città avrà di che gustare, in una inedita campagna elettorale estiva al calor bianco, duelli politici ad ogni livello di responsabilità.
Sempre che il 20 e 21 settembre la scadenza elettorale resti confermata. I dubbi al riguardo per un ulteriore rinvio, crescono ogni giorno di più, al pari dei timori per la ripresa dell’anno scolastico.
Ripassino veloce alle regole elettorali: non è previsto nelle Marche il voto disgiunto (pena l’annullamento della scheda) e ci sarà spazio per pericolosi ballottaggi. Chi arriva primo… vince tutto; eventuali premi di maggioranza in caso di vittorie nette, con percentuali oltre il 40%.


PUGNALONI INCASSA MALE LA CANDIDATURA UDC DI LATINI
"30 ANNI FA GETTASTI FANGO SULLA DC E LO SCUDO CROCIATO"
L'UDC PESCA IL JOLLY E SCHIERA A SORPRESA DINO LATINI!
DI NUOVO IN CAMPO L'ABBINAMENTO OSIMO & SCUDO CROCIATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *