Dura nota stampa su un anno di mancati interventi e fuga dalle promesse

COMITATO GENITORI MATERNA PASSATEMPO
“DAL SINDACO PUGNALONI SOLO SILENZIO”

“Ci sentiamo presi in giro da una Amministrazione scorretta”

Dura nota stampa su un anno di mancati interventi e fuga dalle promesse COMITATO GENITORI MATERNA PASSATEMPO “DAL SINDACO PUGNALONI SOLO SILENZIO” “Ci sentiamo presi in giro da una Amministrazione scorretta”

 1,113 total views,  3 views today

Da una scuola elementare inagibile (Fornace Fagioli) a una scuola materna inagibile (Passatempo); la musica non cambia per il Sindaco Pugnaloni, giorno dopo giorno sempre più bersaglio preferito di cittadini osimani che non si sentono più rappresentati dal Primo cittadino piddino.

Dal comitato dei genitori costituito a Passatempo tra coloro hanno figli in età di Materna, riceviamo una nota stampa di chiara presa di distanza dalle mancate promesse del Sindaco.

La vicenda è datata 2016, inizio anno scolastico, quando la maggioranza dei genitori, non ancora riuniti in comitato, lamenta all’Amministrazione pubblica la necessità di dotare la scuola Materna di Passatempo (ovvero il vecchio edificio sulla Statale sede in precedenza della scuola elementare della frazione) di un parcheggio che consentisse maggior sicurezza nelle operazioni quotidiane di ingresso e uscita da scuola.

La risposta di Pugnaloni non si fece attendere. Dopo aver tranquillizzato i genitori che per Natale 2016 la scuola avrebbe beneficiato del richiesto parcheggio (spesa prevista circa 150.000 euro), in realtà pochi giorni dopo, il 9 settembre dello scorso anno, chiuse la scuola in quanto non più rispondente ai criteri di agibilità, trasferendo di fatto il servizio scolastico presso il nuovo istituto scolastico utilizzato dalle elementari.

Vecchia scuola elementare di Passatempo. Il Comitato dei genitori attende risposte da anni

Trascorre in questo modo un intero anno e i genitori di Passatempo, nel frattempo riuniti in comitato, perdono le tracce del loro rappresentante a Palazzo comunale.

Ormai abituati al disagio di dover convivere, in spazi non previsti, in un edificio non pensato per la Materna, i genitori pensano bene di rinunciare al famoso parcheggio mai realizzato chiedendo in cambio che l’Amministrazione si attivasse al fine di realizzare nuovi spazi presso la struttura delle Elementari.

Il 30 gennaio di questo anno si materializza, così un nuovo incontro con Pugnaloni; incontro a cui prendono parte anche l’Assessore alla Pubblica istruzione Annalisa Pagliarecci e l’ingegner Lelli. Incontro in cui, dopo aver più volte richiesto notizie sullo stato dei lavori riguardanti sia il famoso parcheggio che la gara di appalto per la rimessa a norma del vecchio edificio sulla Statale, il Sindaco Pugnaloni ha fatto seguire due mesi esatti di mancanza totale di comunicazioni.

Un silenzio che, citiamo testualmente, preoccupa il comitato appesantendo una situazione di rapporti già grave, indicendo i genitori della Materna di Passatempo a pensare in blocco che il comportamento del Sindaco Pugnaloni sia ormai da ritenersi scorretto e in quanto tale inaccettabile.

In mancanza, al solito, della versione del Palazzo, riportiamo per intero la nota che il comitato ha fatto pervenire, in queste ore, a tutti i 24 Consiglieri comunali.

“Cari Consiglieri comunali – attacca la nota – la presente per comunicare che il Comitato dei genitori della Scuola Materna di Passatempo, nonostante nasca con lo scopo di essere parte attiva sulle questioni che ruotano attorno alla Materna, ad oggi lamenta un obiettivo disatteso.

Infatti, a seguito dell’ultima riunione tenuta con il Sindaco in data 30 gennaio con la presenza dell’ingegner Lelli e dell’Assessore all’Istruzione, il Sindaco Pugnaloni ha interrotto le comunicazioni con il comitato; nonostante siano stati richiesti più volte aggiornamenti sull’esito della gara di appalto, richiesti aggiornamenti su una ipotesi di massima circa la data di inizio lavori e richiesti aggiornamenti sull’evoluzione della questione del parcheggio.

Questo silenzio – continua un comunicato discretamente sgrammaticato che facciamo fatica a rendere leggibile secondo le intenzioni dei firmatari – oltre che preoccupare maggiormente noi genitori e appesantire una situazione già grave da tempo, è da ritenersi inaccettabile e scorretto verso un gruppo di cittadini che chiede trasparenza; cittadini che il Sindaco ha scelto di rappresentare.

Noi genitori chiediamo di essere partecipi e messi a conoscenza di questa situazione così complessa e delicata che ci coinvolge in prima persona, situazione divenuta nel tempo oggetto di campagna elettorale delle varie Amministrazioni, per poi essere lasciata cadere nel vuoto, come ogni promessa.

Ci sentiamo presi in giro – lamentano in coro – da un’Amministrazione che ci ha promesso un parcheggio entro Natale 2016 e che il realtà già in data 9 settembre dell’anno scorso ha chiuso la scuola Materna senza più dare comunicazioni.

Ora non vorremmo far rientrare i nostri figli in una scuola che, dopo un anno di chiusura e tutti i disagi che ne sono conseguiti e che non stiamo nuovamente ad elencare, ci venga offerta addirittura in condizioni ben peggiori rispetto a quando l’abbiamo lasciata! Almeno il famoso parcheggio, di cui questa Amministrazione tanto si pavoneggia – chiude amaramente la nota stampa – non resti l’ennesimo specchietto per le allodole”.

Il Sindaco avrebbe voluto inaugurare il nuovo corso con la panchina intitolata a “Leonardo Angeloni”

PUGNALONI INVENTA
LE AREE PANCHINA PERSONALIZZATE
MA IL PREFETTO SMONTA L’IDEA:
“SOLO TRA 10 ANNI”

La zona si trova tra la natura, a Campocavallo, all’imbocco della pista ciclabile
In discussione gli obiettivi di spesa del prossimo triennio

BILANCIO TRIENNALE 2017-2019
MENO SOLDI PER SALUTE E SERVIZI SOCIALI

Mariani denuncia: “Tagli consistenti a danno di famiglie e sicurezza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *