CORONA VIRUS, KIT CINESI AL BUTTARI
“I NOSTRI DISPOSITIVI REGISTRATI DAL MINISTERO”

CORONA VIRUS, KIT CINESI AL BUTTARI “I NOSTRI DISPOSITIVI REGISTRATI DAL MINISTERO”

 1,737 total views,  10 views today

Rettifica di Massimo Falappa per conto della società importatrice TJ Point

Su richiesta del signor Massimo FALAPPA, per conto della TJ Point Srl, ai sensi della legge 416/1981 sul diritto di rettifica, pubblichiamo.

In ordine all’articolo del 23 marzo 2020, dal titolo “BUTTARI E MORDINI, IL VIRUS ESPLODE. TRE DECESSI A TESTA IN POCHE ORE”, si evidenzia quanto segue:

“Il prodotto commercializzato da TJ Point Srl è risultato dell’accordo siglato con la multinazionale cinese quotata ZHEZHIANG ORIENT GENE BIOTECH CO Ltd ed è regolarmente iscritto al Ministero della Salute come dispositivo medico IVD al numero 1936273.

INNOLIVING SpA, quale delegata, ha provveduto a tutti gli adempimenti all’iscrizione.

Il prodotto è in vendita solo ad ospedali/medici e strutture pubbliche/private; non per uso privato/farmacie”.

In nessun passaggio dell’articolo in oggetto abbiamo mai lasciato intendere nulla di diverso da quanto riaffermato dal signor FALAPPA.

Detto che i businnes restano businnes, ovvero operazioni commerciali, più che lecite in qualsiasi tempo, resta inoppugnabile il fatto che i test in questione, legittimamente importati dalla Cina e in quanto tali regolarmente iscritti presso il Ministero della Salute, non hanno al momento superato i rigidi parametri fatti propri dalla comunità scientifica italiana. 

Tradotto: in Italia qualsiasi esito, positivo o negativo, fornito dal test è considerato legalmente privo di ogni valore medico… tanto che la riprova con il classico tampone, resta a tutt’oggi l’unico passaggio validante.

Non fosse ancora chiaro ribadiamo come allo stato i dispositivi medici IVD, prima di essere riconosciuti come efficaci dallo Stato Italiano (non a caso nell’articolo abbiamo usato il termine “omologati”) necessitano di ulteriori riscontri.

Esclusivamente da qui, fatte nostre le indicazioni scientifiche, le perplessità sottolineate nell’articolo. Che ribadiamo.


PROSSIMA MOSSA? LA FORNITURA A PREZZO POLITICO
DI UN VENTILATORE POLMONARE PER OGNI CONDOMINIO!
ISOLAMENTO PREVENTIVO O A CASA PER DECRETO?
PUGNALONI NON RISPONDE E LA BUTTA IN POLITICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *