CROLLA UN MITO, PIERGIACOMI SI SCUSA E RIMBORSA I TRUFFATI!
ALLA SIGNORA ELENA DI MILANO UN VAGLIA POSTALE PER 270 EURO

CROLLA UN MITO, PIERGIACOMI SI SCUSA E RIMBORSA I TRUFFATI! ALLA SIGNORA ELENA DI MILANO UN VAGLIA POSTALE PER 270 EURO

 9,024 total views,  18 views today

A sorpresa una cliente della falsa agenzia immobiliare ideata dall’osimano ha ricevuto indietro l’intero importo pagato due anni fa. E con tanto di sentite scuse! Mistero sulle reali finalità dell’operazione, visto che l’uomo dovrebbe trovarsi ancora in carcere


Che c’è di meglio e di più bello, specie alla vigilia delle ferie, che trovarsi in cassetta della posta l’avviso di incassare un inaspettatissimo Vaglia postale di 270 euro? Persino meglio che sorseggiare un reclamatissimo amaro!
E’ quando è successo, ieri mattina, alla signora Elena CURCIO, di Milano, nota ai lettori di OSIMO OGGI.it per figurare nella corposa lista dei truffati da Marco PIERGIACOMI.
La signora ci contattò, purtroppo troppo tardi, il 4 aprile 2019, epoca in cui PIERGIACOMI truffava a tutto vapore… affittando case, al mare di Senigallia, che non aveva!
Affari, affarini e affarucoli, anche diversi al giorno, fino a far cadere sul capo di PIERGIACOMI, degnamente, la corona di Re delle truffe immobiliari on line. E fare di OSIMO, territorio a buon diritto del libero Stato di Truffolandia.

Elena CURCIO di Milano, si è vista recapitare un voucher postale di 270 euro dopo due anni. Con sentite scuse.

“Ho appreso (troppo tardi per me purtroppo) dai vostri articoli – scriveva così la signora milanese Elena CURCIO – che anche io sono stata truffata dal vostro concittadino Marco PIERGIACOMI.
Sprovveduta io e su questo non ci piove.
Però penso che alle persone (specie a quelle già note alle forze dell’Ordine per essere dei truffatori) debba essere impedito di poter tranquillamente perpetrare nelle proprie malefatte.
Io per lo meno me ne sono accorta in tempo per poter prenotare in altra struttura delle Marche (perché scoprire di essere stata truffata una volta arrivata al mare sarebbe stato peggio) ma è comunque una magra consolazione… dato che non lavoro certo per regalare 270 euro a uno stronzo truffatore.
Questo Piergiacomi deve essere fermato – concludeva la malcapitata – perché questo è il periodo del “raccolto”, dato che un sacco di gente sta prenotando le vacanze. Provvederò a denunciarlo.
Grazie per l’attenzione”.
ELENA (Milano)

Ebbene, oltre due anni dopo queste parole, senza alcun preavviso, potete ben immaginare la soddisfazione di vedersi risarcita dallo stesso PIERGIACOMI… e con tanto di scuse! Roba da non credere, eppure è successo.
Ma perchè Marco PIERGIACOMI, arrestato a metà ottobre 2019 su ordine del Tribunale di Milano (e in teoria ancora domiciliato in carcere avendo scontato meno della metà della condanna per 4 anni e otto mesi) si è finalmente deciso a tornare sulla buona strada a scoppio ritardato? E soprattutto, con quali soldi visto che il truffatore seriale pentito non percepisce redditi e non risulta intestatario di alcun bene?
Tanti piccoli misteri, quasi impossibili da risolvere, e di cui, tutto sommato, alla signora CURCIO interessa relativamente conoscere l’analisi logica.
“Domani mattina andrò ad incassare il vaglia – ci ha spiegato – e spero davvero di non avere altre sorprese. Un vaglia postale, per quanto ne so, equivale a denaro liquido… quindi spero davvero di poter versare in conto i 270 euro promessi. Spero anche di non essere l’unica a beneficiare delle scuse che Marco PIERGIACOMI ha fatto seguire al vaglia e che magari PIERGIACOMI, restituendo ai propri “clienti”, intenda perseguire uno sconto di pena. Onestamente – racconta soddisfatta la turista milanese – non so cosa pensare. E dire che mi sono limitata a proporre denuncia ai Carabinieri di Monza e di aver ricevuto, in questi due anni, un paio di convocazioni in Tribunale; udienze a cui non ho partecipato.

Marco PIERGIACOMI, sempre più imprevedibile, stavolta in senso positivo.

Di certo, vista la somma esigua, non mi sono sognata di affidarmi ad un avvocato… ed oggi eccomi indietro, quando non ricordavo quasi più la storia, questo vaglia con l’importo esatto e le scuse del vostro concittadino. A questo punto, come suggerisce MANCINI, mi trovo in dovere di tornare di nuovo nelle Marche!”.
Nell’impossibilità di assumere notizie anche dagli avvocati di Marco PIERGIACOMI – gli ultimi nominativi noti non curano più gli interessi di “mister affitto” – invitiamo quanti dovessero ricevere vaglia postali inaspettati, inviati e firmati da PIERGIACOMI, di darcene conto in modo da poter allungare una eventuale lista.
Va da se, infatti, come un solo cliente, rimborsato per evidente mancata soddisfazione, non può costituire una rondine in grado di far da sola Primavera! E soprattutto PIERGIACOMI, ovunque dovessi trovarti, facci capire…




309 EURO PER NON FARSI SFUGGIRE NULLA DELLA STAGIONE ESTIVA
DOPO CENA DA SBALLO, CONTI SALATI PER LE FAMIGLIE OSIMANE!
ELEZIONI 2019, OSIMOPOLI SI ABBATTE SUL PD E I SUOI ALLEATI
IL GUP AL PM: "PROCESSATE GLI IMPUTATI PER VOTO DI SCAMBIO!"