DA GINNETTI SCARNE INDICAZIONI SUL SINDACO DA VOTARE
GENERICO APPELLO ALLA PACIFICAZIONE DEL CONFRONTO

DA GINNETTI SCARNE INDICAZIONI SUL SINDACO DA VOTARE GENERICO APPELLO ALLA PACIFICAZIONE DEL CONFRONTO

 1,490 total views,  2 views today

“Il dibattito torni ad essere leale e rispettoso”. Verso un voto politico o premiante l’aspetto amministrativo?


SCEGLI IL NUOVO SINDACO AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO

  • Dino LATINI (51%, 91 Votes)
  • Simone PUGNALONI (45%, 80 Votes)
  • Non so (3%, 6 Votes)

Total Voters: 177

Loading ... Loading ...

Indecifrabile ai più, da ultimo, l’appello al voto delle liste ginnettiane, 2.262 voti in dote.

“Per noi è essenziale – recita un sibillino comunicato stampa di Progetto Osimo – che la città abbia un progetto; noi non l’abbiamo visto ma non per questo non saremo pronti a collaborare con il nuovo Sindaco.
Vorremmo però un confronto politico sereno, rivolto alla cittadinanza e non teso a marcare stretto l’avversario. Per noi resta valida la priorità di andare sui contenuti. Rinnoviamo pertanto l’appello dei nostri gruppi, sia a Latini che a Pugnaloni: come cittadini, prima ancora che consiglieri comunali, esigiamo che la politica cittadina torni ad essere confronto, leale e rispettoso degli altri”.

Nell’ottica di una politica che unisce, Ginnetti rivolgendosi ai due sfidanti al ballottaggio, li ha invitati a considerare la scelta, per la carica di Presidente del Consiglio comunale, di affidare la nomina alle minoranze, nella fattispecie facendo ricadere la nomina sui uno dei due candidati esclusi, fatto salvo Ginnetti, ma pur sempre presenti in Sala Gialla: Alessandrini o Monticelli.

Quanto a Ginnetti, nell’annunciare la prossima fusione dei due liste nel nome collettivo Osimo progetto futuro, l’ex candidato ha annunciato un rapido smarcamento in Consiglio comunale lasciando spazio ad un turn over, con cadenza da stabilire, al fine di consentire ad altri esponenti della lista di fare una prima esperienza amministrativa.

Quanto alla parte più importante legata al voto di domenica… che gli osimani si leggano i due programmi ponendoli a confronto con quanto a ciascun è più vicino.

Un rebus da cui soluzione, probabilmente, uscirà il riconfermato, in ogni caso, 10° Sindaco osimano dal dopoguerra. A prevalere saranno i temi della politica nazionale o risulteranno più pregnanti i progetti locali a cui dare risposte? Buona riflessione a tutti!


 

EDO19 CI REGALA QUESTA SPLENDIDA VIGNETTA
OSIMO OGGI INNALZATA AL RUOLO DI GRILLO PARLANTE
ANCHE ARRIGONI ROMPE IL SILENZIO PRO LATINI
“LA LEGA VUOL VINCERE LA BATTAGLIA PER OSIMO”

2 Comments

  1. Deluso dal comportamento del candidato Sindaco Achille Ginnetti. Per come Simone Pugnaloni ha appoggiato la politica distruttiva della sanità, Achille Ginnetti, Medico, a mio avviso avrebbe dovuto schierarsi contro Pugnaloni. Gli elettori si ricorderanno di questo, in futuro. Personalmente avevo molta stima in Ginnetti. Oggi. . . non più!

  2. Se vogliamo che l’Ospedale di Osimo torni nell’ASUR, funzioni al 100% e con un nuovo punto nascite. Se non vogliamo la vendita del restante 20% di ASTEA Energia. Se rivogliamo un’Azienda Acqua-Luce-Gas di proprietà del Comune. Se vogliamo che le aliquote di rette e tasse vengano ribassate e tornino ai livelli antecedenti il 2014, allora:
    AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO, VOTIAMO: DINO LATINI SINDACO. E’ SUFFICIENTE FARE UNA — X — SUL NOME: DINO LATINI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *