DAL MALATO IMMAGINARIO AL VILLEGGIANTE FANTASMA!
L’ESTATE 2018 RICCA DI TURISTI MESSAGGIANTI…

DAL MALATO IMMAGINARIO AL VILLEGGIANTE FANTASMA! L’ESTATE 2018 RICCA DI TURISTI MESSAGGIANTI…

 2,657 total views,  2 views today

DAL MALATO IMMAGINARIO AL VILLEGGIANTE FANTASMA!
L’ESTATE 2018 RICCA DI TURISTI MESSAGGIANTI…

Pochi gitanti ma super tecnologici. Dopo il pronto soccorso pioggia di elogi per Rivivi ‘700!


E dopo il malato immaginario del pronto soccorso, apparso in sogno a Pugnaloni appena la settimana scorsa, un altro turista frutto della più fervida fantasia è comparso ad Osimo. L’uno e l’altro accomunati, in una estate sin qui povera come poche altre volte da quando si tenta di fare turismo – chissà quali mete alternative avranno prescelto i telespettatori delle 295 tv di tutto il mondo che hanno appena smesso di pubblicizzare Osimo durante il Giro d’Italia? – da testimonianze tanto contro corrente quanto non verificabili.

E’ il caso del virgolettato inviato agli organizzatori di “Osimo rivivi ‘700” da un turista, presumiamo di Cento (Ferrara) come quello fantasticato dal Sindaco, che sulla rievocazione storica ha così argomentato: “Grazie per averci lasciato un buon ricordo della vostra città”.

Detto che ultimamente, complice un’estate più che inclemente, stanno iniziando a scarseggiare i teli, pietosi, con cui nascondere le magagne degli addetti ai lavori pubblici e privati, occorre saper dire ai giovani che si stanno impegnando in iniziative peraltro lodevoli, che è bene imparare da piccoli a saper mettere a frutto le critiche, specie se disinteressate, in modo di imparare presto e meglio nella difficile arte di diventare grandi.

Non è copiando dai peggiori esempi offerti da una altro giovane, seppur Sindaco, che si può pensare di crescere, migliorare, imparare e quindi offrire il prodotto sperato a chi dovrebbe dirti “bravo”; anche perchè la merce offerta, tutto sommato, pare quest’anno essere stata non di pessima qualità… un motivo in più, quindi, per non barare e non autoattribuirsi gli elogi che non vennero.
Da ultimo una critica extra ‘700, anzi terribilmente attuale. Lo spettacolo, gradito o meno non ha importanza, come tutti gli intrattenimenti di questo mondo, costa assai.

Non solo in termini di braccia al lavoro e tempo rubato offerto gratis, pensiamo, dagli organizzatori. Non abbiamo ancora sulla scrivania il rendiconto economico ma se a detta di “Rivivi ‘700” solo i figuranti, con relativi ricchi costumi, rispetto al 2015 si sono quadruplicati… immaginiamo che anche i costi abbiamo subito una accelerata verso l’alto ipotizzabile, a braccio, tra i 30 e i 40.000 euro.



Niente paura, ragazzi. A coprire fino all’ultimo centesimo penserà la Asso attraverso il via libera dell’Amministrazione comunale e quand’anche dovessero piovere critiche ulteriori sulla necessità della spesa, saranno pur sempre rilievi coperti dall’esigenza di fare politica.



Piuttosto il “fuori tutti quelli che appoggiano Simone”, intendendo per fuori (fuori dalla festa) e per Simone (il Sindaco pro tempore), è apparso davvero sconveniente. E detto da una testata che le suona e le canta più volte al giorno all’Amministrazione… suona a dir poco sorprendente.



Anche perchè la spaccatura si è evidenziata quando ormai i tamburi stavano per iniziare a rullare e mancava fisicamente il tempo per una doverosa ricomposizione.
Ecco scacciare di casa colui che poi dovrà pagarti l’affitto, anche se sarà l’ultima pigione da saldare… visto che il prossimo anno difficilmente ritroveremo Pugnaloni dove l’avete conosciuto, non ci è sembrato una operazione degna da farsi in alcun secolo.

Poi ad ognuno il proprio stile.


 

SIBILLINI, DE CHIRICO E ‘700 DIMOSTRANO...
CHE MOSTRE E FESTE NON SONO IL LORO FORTE
LA FALSA ACCUSA DI UN COMPLOTTO INDUSTRIALE
PER TENERE LA BRAVIISOL FUORI DAL MERCATO USA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *