ECCEZIONALE 35% PER LATINI E BALLOTTAGGIO IN POLE
PUGNALONI CONFERMA IL 2014, STACCATO DEL 6.21%

ECCEZIONALE 35% PER LATINI E BALLOTTAGGIO IN POLE PUGNALONI CONFERMA IL 2014, STACCATO DEL 6.21%

 5,357 total views,  2 views today

Puniti 5 Stelle, Lega e Mariani. Ginnetti non sfonda. Solo testimonianza per Pasquinelli


SCEGLI IL NUOVO SINDACO AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO

  • Dino LATINI (51%, 91 Votes)
  • Simone PUGNALONI (45%, 80 Votes)
  • Non so (3%, 6 Votes)

Total Voters: 177

Loading ... Loading ...

7.000 stupefacenti voti (34.95%) per la coalizione di Dino Latini e poi una serie di flop, piccoli e grandi, iniziando dal Sindaco uscente Simone Pugnaloni, 5.755 preferenze (28.74%), capace di aumentare di soli 7 consensi il dato del 2014.

Terzo incomodo, a sorpresa, Achille Ginnetti con 2.262 voti (11.29%) conquistati in gran parte nell’area civica di provenienza; di seguito solo delusioni, grandi e piccole, la più dolorosa spetta di diritto ai 5 Stelle, come da facile pronostico, passati dagli 8.000 voti delle Politiche di un anno fa agli appena 2.158 di domenica (10.78%).



Altra brutta figura per la Lega, da sola al voto e finalmente soddisfatta di conoscere il proprio peso specifico: 1.971 voti pari al 9.84%

Poche briciole, infine, per Maria Grazia Mariani a cui, dopo aver rispedito al mittente, offerte di ogni tipo, sono stati riconosciuti 513 consensi (2.56%), utili solo per andare definitivamente al mare e uscire dalla politica attiva.

Solo testimonianza, infine, per Fabio Pasquinelli, 369 voti pari all’1.84%.

Questo il giudizio dato dai 20.027 osimani andate alle urne domenica 26 maggio e capaci di produrre un voto valido.

Tutto rinviato, come cinque fa, al secondo tempo del ballottaggio del prossimo 9 giugno; di fronte nuovamente Dino Latini e Simone Pugnaloni separati da un rassicurante 6.21% di margine pari alla volontà di 1.245 osimani.

Un numero, quello che ha segnato la differenza, molto simile, tanto per sottolineare gli elementi che ritornano, al dato 2014 quando in circa 1.350 elettori votanti Latini disertarono il ballottaggio… convinti di un successo non più in discussione.

Per costoro la ghiotta occasione, irripetibile, di cancellare il ricordo di quell’esperienza recandosi alle urne tra due settimane.

Come nel 2014 anche in questa occasione le Liste civiche si confermano, per la quinta elezione amministrativa dal 1999 ad oggi, la forza politica più votata in città (1999-2004 successo al primo turno, 2009 elezione al ballottaggio, 2014 beffa per due voti dopo un vantaggio di 3.050 ed infine il primo posto di domenica scorsa) potendo contare su uno zoccolo duro del 35% nonostante la concorrenza in casa subita dalla presenza contemporanea degli ex civici Ginnetti e Alessandrini, complessivamente titolari del 22.07%

Sommando, in prospettiva ballottaggio, le mele latiniane con le mele compatibili degli ex alleati, il quadro politico oggi direbbe Latini titolare di un consenso teorico del 57.02% riconvertito al ballottaggio – calcolato con la stessa minor affluenza del 2014, pari al 51.32% – in un teorico 73.37% da fuori discussione.

La realtà di queste due settimane extra di campagna elettorale dirà invece di un Pugnaloni duro a morire, motivatissimo a vender cara la pelle e a stringere accordi, ufficiali o sottobanco, con i principali candidati usciti sconfitti; in primis proprio Ginnetti e Monticelli (5 Stelle)


 

“IN QUESTA SQUADRA SI COMBATTE PER UN CENTIMETRO!
E LA SOMMA DI TANTI CENTIMETRI FARA’ LA VITTORIA”
LA DISFATTA UMBRA RIMETTE IN GIOCO LATINI
LA SCELTA SU CASTELLI SDOGANEREBBE LE CIVICHE

1 Comment

  1. In attesa di conoscere da OsimoOggi in quale piscina dovremo votare al ballottaggio (io preferisco il mare…), segnalo che la sagace analisi politico/statistica del 24 Maggio (“PARTECIPAZIONE AL VOTO E SCHEDE SCRUTINATE VALIDE SOTTO IL 65% LATINI POTREBBE FARCELA AL PRIMO TURNO”), in cui ci si preparava al trionfo: “Considerando che Latini, acquisendo l’appoggio di Sauro Mercuri, presentatosi antagonista nel 2014, ottenne un consenso di 9.247 + molte decine di brogli accumulati in media 3/4 per ognuna delle 33 sezioni… ecco che la soglia potrebbe avvicinarsi e farsi reale con appena 200/300 preferenze in più”, è stata lievemente disattesa.
    I 7000 voti sono però “stupefacenti”, mica un flop come quelli di Pugnaloni che con minor affluenza ha gli stessi voti del 2014…
    Attendiamo le nuove proiezioni sul ballottaggio in pool…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *