LA PROVA GENERALE AL TRICOLORE LANCIA IN ORBITA CHARLY
IL BOSNIACO IVKOVIC BATTUTO AI PUNTI, ORA SOTTO CON KABA?

LA PROVA GENERALE AL TRICOLORE LANCIA IN ORBITA CHARLY IL BOSNIACO IVKOVIC BATTUTO AI PUNTI, ORA SOTTO CON KABA?

 29,102 total views,  6 views today

Match mai in discussione con Metonyokpon in grado di amministrare il confronto, contando su una maggiore tcnica e potenza. Ora l’osimano guarda concretamente al titolo Superleggeri, entro Pasqua, Col Pala Baldinelli possibile sede!


Con verdetto unanime Charly METONYEKPON ha vinto ai punti contro il bosniaco Nikola IVKOVIC sul ring di Castelfidardo nella riunione professionista organizzata dalla locale Boxing club Castelfidardo in collaborazione con la Buccioni boxing team.
Un responso indiscutibile che sancisce la netta superiorità del pugile fidardense che ha dimostrato, ancora una volta, di possedere i requisiti tecnici e fisici necessari per affrontare la sfida, sempre più vicina, al titolo di Campione Italiano nella categoria Superleggeri.
Il bosniaco IVKOVIC, 30enne, reduce dagli ultimi quattro match disputati e vinti, si era presentato sul ring per aggiudicarsi anche il quinto, così come baldanzosamente dichiarato dai suoi coach alla vigila dell’incontro.
Esito in premessa, però, non mantenuto sul rettangolo. Nel corso delle sei riprese il bosniaco dell’erzegovina, leggermente più basso di statura, ha tentato continuamente di legare il nostro Charly tentando di contenere i suoi letali ganci, espediente però che oltre ad offuscare la fluidità dell’incontro è costato allo slavo un richiamo ufficiale comminato dall’arbitro Paolo RUGGERI.
E’ infatti dopo l’intervento arbitrale che METONYEKPON si è potuto liberare dalle continue azioni costrittive e scomposte poste in essere da IVKOVIC; dalla quinta ripresa il pugile, osimano ma di scuola fidardense, ha imposto la sua tecnica, elegante e al tempo stesso micidiale, riuscendo al contempo sia a tenere a distanza l’avversario che a centrarlo più volte con poderosi diretti e montanti, uno dei quali ha fatto cadere lo sfidante in ginocchio, sino a costringere l’arbitro ad intervenire nuovamente, questa volta per il conteggio.

Conteggio di Ivkovic

Accusato il colpo, il bosniaco è apparso più confuso e ha terminato il match più sulla difensiva.
Pienamente soddisfatto il team di Charly, con i coach Andrea GABBANELLI e Daniele MARRA che alla fine dell’incontro, ad una voce, hanno dichiarato: “Ora più che mai siamo pronti per la sfida alla cintura tricolore dei Superleggeri”.
Contro il campione in carica KABA o lo sfidante di novembre, il ferrarese ZAGATTI? A Charly l’interrogativo sembra davvero poco importare, deciso com’è a coronare un lungo sogno cullato fin dagli esordi sul ring. Sogni che in primavera potrebbero materializzarsi proprio sul ring di casa, a Castelfidardo; o addirittura essere ospitato dal Pala Baldinelli di casa, impianto che potrebbe garantire un adegna cornice di pubblico e atteso al battesimo della boxe.

Massimo PIETROSELLI



TUTTI DA STUDIARE I 7.000 ELETTORI DI CASTELFIDARDO...
E DI GINOSA, GROTTAGLIE, NOICATTARO, ALCAMO E PINEROLO
E IL PD PLAUDE ALLA RAPINA IN CENTRO RISOLTA DALLA POLIZIA
PECCATO CHE NESSUNA GIOIELLERIA SIA STATA MAI ASSALTATA...