PER IL 2° ANNO CONSECUTIVO XXV APRILE SENZA ANPI!
A VISSO IL SINDACO LEGHISTA PAZZAGLINI ESCLUDE I ROSSI

PER IL 2° ANNO CONSECUTIVO XXV APRILE SENZA ANPI! A VISSO IL SINDACO LEGHISTA PAZZAGLINI ESCLUDE I ROSSI

 2,628 total views,  2 views today


Il Senatore osimano ha così motivato la decisione: “Festa Nazionale e non di una sola parte”


Per il secondo anno consecutivo niente XXV Aprile a Visso; almeno nella forma abituale con cui l’Italia lo festeggia da 74 anni.
Ma se lo scorso anno il Senatore osimano, nonchè Sindaco vissano Giuliano Pazzaglini (Lega), poteva nascondersi dietro un dito e spiegare la mancata concessione della piazza all’Anpi con la motivazione che lo spazio era già stato cooptato dall’Amministrazione comunale, quest’anno il politico leghista non ha badato troppo neanche a salvare le apparenze depennando direttamente l’Anpi dall’elenco delle organizzazioni invitate!
Infine, ricadendo nel cerchiobottismo un tempo vituperato, rende omaggio alla memoria di Nando Galletti e Spartaco Pietro Capuzi (il primo morto partigiano 20enne per mano tedesca e l’altro capo brigata partigiana) ponendo due corone di alloro dinanzi le abitazioni… luoghi dove il Senatore Pazzaglini ha tratteggiato le figure care alla Resistenza di Visso.


Il Sindaco PAZZAGLINI e il gonfalone di Visso alla sfilata del 25 aprile

Non c’è dubbio come, tra le due figure, sia nettamente da preferire la prima, quella dello scorso anno, quando almeno la faccia era salva grazie a possibili fraintendimenti di date, orari e luoghi prescelti da Comune e Anpi cittadina.
Quest’anno, invece, il politico leghista ha preferito lo scontro diretto con l’associazione partigiani d’Italia dichiarandioli, in qualche modo, fuori dal significato della Liberazione.


PAZZAGLINI pone una corna di alloro alla lapide del Partigiano Lando GALLETTI

Così, forte dell’esempio dato dal Ministro dell’Interno Salvini, anche Pazzaglini ha motivato la decisione – peraltro, per correttezza giornalistica occorre sottolineare, annunciata fin dallo scorso anno – di depennare i “rossi” dalla celebrazione più cara.
“Festa Nazionale e non di una parte, non contro qualcuno, non degli “anti” e di certo – ha spiegato il Sindaco e Senatore – non di qualche nostalgico che vorrebbe approfittare di vecchie contrapposizioni per rinsaldare fila altrimenti prive del tutto di argomenti. A tutto questo l’Amministrazione comunale, da qualche tempo, contrappone una cerimonia semplice, di unione e non di divisione. Ringraziamo sentitamente quanti hanno voluto essere con noi”.
Per la cronaca nel pomeriggio l’Anpi si è ritrovata a Visso con una trentina di persone e diversi interventi per ricordare la data in maniera più tradizionale.



25 APRILE, PAZZAGLINI SFRATTA L’ANPI E CELEBRA LA FESTA DEGLI ALTRI ITALIANI!


25 APRILE, PAZZAGLINI CONFERMA: NO ALL’ANPI “ANCHE IL PROSSIMO ANNO FAREMO DA SOLI…”


 

TORNA ANTONELLI: “NON MI RIVEDO NEL PD DI PUGNALONI
VOTERO’ E FARO’ VOTARE PER LATINI, IL MEGLIO POSSIBILE”
ECCO LA LISTA DI "NOI AZZURRI"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *