Presa di posizione della Mariani sulla vicenda delle multe Inps-Inail alla società speciale
“VOUCHER ASSO, NULLA RILEVA ALLA CGIL
IDEM CON PATATE SULL’AUMENTO DELLE TARIFFE”
“Purtroppo il maggior sindacato brilla solo nella difesa degli esponenti di partito”

Presa di posizione della Mariani sulla vicenda delle multe Inps-Inail alla società speciale “VOUCHER ASSO, NULLA RILEVA ALLA CGIL IDEM CON PATATE SULL’AUMENTO DELLE TARIFFE” “Purtroppo il maggior sindacato brilla solo nella difesa degli esponenti di partito”

 1,085 total views,  1 views today

IL GOVERNO ABOLISCE I VOUCHER DI RENZI E LA CGIL GIOISCE
AD OSIMO LA ASSO FA UN UTILIZZO IMPROPRIO DEI VOUCHER E LA CGIL DOV’E’?

“Il Governo a guida Partito Democratico – attacca la Mariani – dopo aver predicato per anni la necessità di introdurre nelle aziende il lavoro flessibile, abolendo il lavoro a tempo indeterminato al fine di consentire anche lavori a breve termine, ora si pente e abolisce il voucher, ovvero il simbolo stesso della flessibilità del mercato del lavoro.

E’ stato varato in queste ore un decreto che cancella i voucher in maniera definitiva; ma  non per l’uso improprio che certi settori e alcuni Enti ne ha fatto, men che meno per evitarne gli abusi!

L’ordine di far sparire i voucher dalla circolazione è arrivato direttamente da Matteo Renzi che dopo la sconfitta del referendum Costituzionale del 4 dicembre ora teme una campagna elettorale che lo penalizzi ancor di più.

Così, per assecondare il volere della Cgil che aveva promosso un referendum abrogativo contro i vouchers, il Governo ha pensato bene di eliminare il problema, intervenendo alla radice del possibile nuovo conflitto interno al Pd.

Questo a Roma. 300 chilometri più a nord-est, Ad Osimo, ironia della sorte, proprio in questi giorni si parla di un cattivo utilizzo dei vouchers da parte di una azienda pubblica, la Asso, che si occupa, per conto del Comune di Osimo, di servizi sociali. Cattivo utilizzo appena sanzionato dall’Ispettorato del Lavoro con una maxi sanzione – fa sapere Pugnaloni – di 300.000 euro.

Fosse successo tempo fa, diciamo all’epoca di Simoncini, Pugnaloni avrebbe chiesto come minimo la testa del Direttore dell’Azienda speciale Asso (Franco Natalucci, NdR.) che ha consentito un illecito amministrativo tale da cagionare un grave danno alla comunità: chi pagherà ora i 300.000 euro spesi in multe?

Invece il Sindaco di Osimo Pugnaloni cosa fa? Detto che non può chiedere la testa di Natalucci (in quanto, seppur scelto nell’incarico da Simoncini… Natalucci è stato confermato per due volte da Pugnaloni stesso, NdR.) ha già sbandierato ai quattro venti che si darà da fare per ottenere uno sconto.

In pratica si adopererà nel tentativo di coprire una cattiva gestione attuata in anni, 2012-2013 tra l’altro non imputabili al suo mandato, perché tanto la sanzione ci sarà e sarà pagata come sempre… con i soldi dei cittadini! Come? Attuando dei “piccoli” aumenti sulle tariffe! Due caffè qua, un aperitivo la, un digestivo per qualche altro servizio da rivendere agli osimani a prezzo maggiorato.

In tutto questo il nume politico della Asso, On. Luigi Giacco, già parlamentare con i Democratici di Sinistra, cosa fa? Non si sbilancia, evita di intervenire e se la cava con un no comment.

E la Cgil osimana che pensa, che dice, cosa fa? Si, cosa hanno fatto in tutti questi lunghi anni i sindacalisti che si rifanno al Pd? Nulla! Come Giacco, silenzio assoluto.

Troppo semplice l’equazione. Ora che ad Osimo governa il Partito democratico giova alla Cgil tacere.

Complimenti alla Cgil – conclude la nota della Mariani, gruppo misto –  che anziché tutelare i diritti dei lavoratori ha come obiettivo principale quello di non ostacolare il governo Pd.

Avete forse mai letto una critica del sindacato contro i rincari delle tasse e delle tariffe proposte dalla Amministrazione guidata da Pugnaloni? No.

Per quanto tempo ancora gli Osimani potranno sopportare questo teatrino della politica?”

Dichiarata inagibile anche una intera ala di Palazzo Comunale
LA TORRE CAMPANARIA CERCHIATA NEI PILASTRI
ACCERTATE LESIONI CHE PEGGIORANO LO STATO DI SALUTE
A bilancio costose verifiche di vulnerabilità sìsmica
Duello rusticano tra i 5 Stelle e l’Assessore all’Ambiente
“LA GLORIO IN ASSEMBLEA?
SOLO SE INVITATA CON CARTA INTESTATA...”
“Di fronte ai problemi del settore l’Amministrazione Pugnaloni preferisce la fuga”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *