PUGNALONI VIETA LA PISCINA AI VOTANTI LATINI?
MACCHE’, SOLO UNA MANCATA LIBERATORIA SUAP…

PUGNALONI VIETA LA PISCINA AI VOTANTI LATINI? MACCHE’, SOLO UNA MANCATA LIBERATORIA SUAP…

 5,258 total views,  2 views today

Pomeriggio tragicomico, alimentato dal sole e dalla politica, per un avviso di chiusura scritto con i piedi!


SCEGLI IL NUOVO SINDACO AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO

  • Dino LATINI (51%, 91 Votes)
  • Simone PUGNALONI (45%, 80 Votes)
  • Non so (3%, 6 Votes)

Total Voters: 177

Loading ... Loading ...

Nessuna ritorsione politica alla base della mancata apertura delle piscine “La nuova isola” di Campocavallo, in via Cagiata 135.

In tempi di ballottaggio serrato, vissuto all’insegna del motto “mors tua, vita mea”, in molti si sono lasciati andare, più veloci della luce, ad una ritorsione politica del buon Simone Pugnaloni (in carica fino a domenica quale Sindaco di Osimo) e i gestori della struttura, simpatizzanti latiniani, Roberto Marzocchini e Ilaria Baiocco.



A negare qualsivoglia congettura legata al voto di domenica, oltre al buon senso e il rispetto della normativa, come vedremo, è la stessa Baiocco che così si è affrettata a scrivere.

“Grazie per la solidarietà – spiega la Baiocco – ma vorrei precisare che la politica in questa situazione non c’entra nulla. Quindi gradirei che la cosa non fosse strumentalizzata. Stiamo lavorando per risolvere il problema il più presto possibile”.



Prendiamo atto, senza metterle in dubbio, delle parole concilianti espresse dalla società gestrice le piscine; duole evidenziare però come i primi a lamentare lo stop burocratico in corso (al punto di non saper ipotizzare una data di apertura e di parlare di questa ipotesi solo in termini di “eventualità”) è la stessa proprietà in un documento che riproduciamo.

“Si avvisa la gentile clientela che per motivi burocratici e amministrativi tra il proprietario della struttura e il Comune di Osimo, “La nuova isola” Srl non sa quando potrà riaprire la propria attività per la stagione 2019.

Quindi in virtù di questo provvedimento lo svolgimento della stagione 2019 potrebbe essere completamente a rischio.



Ci scusiamo con i nostri clienti ma purtroppo noi siamo impotenti di fronte a queste problematiche, certi di una vostra comprensione, vi ringraziamo tutti per averci fatto compagnia in questa nostra fantastica avventura, per tutti questi anni; speriamo di cuore sia solo un arrivederci!

Comunque sarà nostra premura farvi sapere tramite social, media e cartelloni pubblicitari – conclude l’avviso de “La nuova isola” – per una eventuale riapertura!”

Fin qui, dunque, l’avviso ai navigatori, pardon ai nuotatori, di portare pazienza e sperare visti i rischi possibili che vedono la gestione impotente.

Quanto basta per indagare brevemente in Comune e confermare che in effetti il credo politico della coppia, ancorchè lontano da quello pugnaloniano, nulla ha a che vedere con le dolenti note espresse.



Tutto, in effetti, sembra ruotare su un banale cambio di destinazione della struttura posta sullo stradone verso il fiume Musone; rispetto alla scorsa estate, sembrerebbe, quest’anno l’offerta al pubblico non prevede più il momento serale del ballo all’aperto. Da qui la rimozione di alcuni arredi e quant’altro utili ad ospitare la musica e il ballo sotto le stelle… destinando l’intero spazio ai bagni nelle piscine.

Avendo la proprietà provveduto ad un venir meno delle vecchie autorizzazioni (comprendenti anche il momento danzante), si è pensato di poter riaprire senza richiedere alcun via libera pubblico.

La proprietà non ha però tenuto conto di trovarsi ad operare in Italia… e quindi anche un venir meno delle condizioni preesistenti modifica, per legge, lo stato del luogo; da qui quindi la necessità di una ulteriore approvazione da richiedere al Suap comunale (sportello unico attività produttive) di Osimo per la sola attività legata al nuoto.

Lo stesso Pugnaloni, attento come non mai, in queste ore, anche a qualsiasi argomento viene dibattuto tra gli osimani – bravi come tutti gli italiani ad aggiungere qualche particolare in più rispetto alla stretta verità iniziale – è intervenuto confermando come la questione resti legata ad un banale aspetto urbanistico piuttosto che addebitarsi, senza senso alcuno, a vendette trasversali prontamente ribattezzate “profilo istituzionale”.

Anche la presa di posizione di un altro ex Sindaco, Stefano Simoncini, ugualmente intervenuto sulla vicenda, perde dunque di peso specifico allorquando si parla di solidarietà alla coppia di gestori per un incidente di percorso rivelatosi frutto della macchina burocratica piuttosto che del destino cinico e baro che parrebbe rodere il Primo cittadino uscente.

Con questi presupposti, a 72 ore dal voto, gli osimani si avvicinano al voto di domenica, divisi più se possibile rispetto a cinque anni fa!


 

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE CON VITTORIA PUGNALONI
SALVINI BENEDICE LATINI NUOVO SINDACO DI OSIMO!
“IL PD PREPARA GIA’ GLI SCATOLONI, DATEGLI UNA MANO...”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *