TARI, IL MISTERO DELLA CRESCITA IN BOLLETTA
E COSA FARE PER RIDURRE SENSIBILMENTE LA TASSA

TARI, IL MISTERO DELLA CRESCITA IN BOLLETTA E COSA FARE PER RIDURRE SENSIBILMENTE LA TASSA

 1,224 total views,  2 views today


SOSTIENI OSIMO OGGI E ANCHE DOMANI
Sostieni la stampa cittadina con un contributo, piccolo o grande, a piacere.
Godere di una voce in più locale pronta a raccontarti, ogni giorno, la città costituisce un “tesoro” di informazione da difendere soprattutto con il contributo di ciascun osimano.
Grazie per aver pensato anche a OSIMO OGGI.


Appuntamento domani sera (ore 21.15) all’hotel “La Fonte”

 

TARI, IL MISTERO DELLA CRESCITA IN BOLLETTA
E COSA FARE PER RIDURRE SENSIBILMENTE LA TASSA

Il comitato di aiuto ad Osimo proporrà la ricetta per ridurre il costo

Il mistero della tassa sui rifiuti. Perchè, invece di scendere sensibilmente, visto che 7 osimani su 10 la consegnano differenziata a costo zero all’Astea, ogni anno si registrano aumenti piccoli e/o aumenti grandi?

In proposito riceviamo dal comitato d’aiuto a Osimo il seguente comunicato:

“Per ridurre la TARI alcuni Comuni hanno di fatto tagliato la tassa ben del 25%; altre amministrazioni comunali, addirittura, per protesta, non hanno determinato nulla per il 2017.

Ad Osimo, benché sia diminuita la raccolta dei rifiuti e aumentata la percentuale della differenziata, la tassa aumenta! Qualcosa non funziona?

Ci sono le condizioni per pagare meno… applichiamole”.

Se ne parlerà domani sera, martedì, ore 21.15, presso la Sala conferenze dell’Hotel “La Fonte” ad Osimo.

All’incontro, organizzato in collaborazione con il circolo culturale +76 – chiude il comunicato del comitato di aiuto – saranno presenti tecnici ed amministratori locali che spiegheranno alla cittadinanza come, attraverso quali strade, la TARI può essere diminuita.





DIFFICOLTÀ FINANZIARIE IN BANCA
E MANCATI PAGAMENTI, LA CRISI MORDE ANCORA
INFRAZIONI DA RECORD
UN OSIMANO SU TRE
CIRCOLA NON IN REGOLA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *