IL VOTO SICILIANO SPINGE LATINI
AD UN PASSO (49.63%) DALLA VITTORIA

IL VOTO SICILIANO SPINGE LATINI AD UN PASSO (49.63%) DALLA VITTORIA

 1,621 total views,  1 views today

IL VOTO SICILIANO SPINGE LATINI
AD UN PASSO (49.63%) DALLA VITTORIA

Abbiamo confrontato il voto osimano delle Europee e il dato di Musumeci: mancano 58 voti!

Dino Latini valutato ad una manciata di voti, esattamente 58, dalla rielezione a Sindaco per la terza volta con il 49.63% dei voti espressi nel primo turno. Questo l’esito di un esperimento giocato con i numeri siciliani… rimodulati in chiave osimana.

Dunque il vento di Destra che ha scosso alle fondamenta la Sicilia e che si appresta a ribaltare il Governo del Paese, cosa avrebbe prodotto ad Osimo in chiave comunale?

Abbiamo maneggiato, ma non tanto, l’esito del voto appena certificato dalle elezioni Regionali in Sicilia per ricavare quanto segue.

Il primo assunto, dimostrato dal risultato osimano delle Europee 2014, stesso giorno del primo turno per le Comunali, dimostra quanto segue:

a) L’insieme di Su la Testa e delle altre liste civiche latiniane assorbe il 100% del voto in mano all’intero Centro-Destra osimano;

b) La galassia di Su la Testa, sempre nel maggio 2014, è stata capace, lo stesso giorno delle Europee, di attrarre in cabina il gradimento del 50% del voto PD espresso per Bruxelles;

c) Allo stesso modo, sempre stando al voto Europee-Comunali uscito dalle urne il 25 maggio 2014, il candidato Sindaco Latini è stato in grado di recuperare alla causa civica un terzo, quindi il 33% del consenso andato a Grillo.

Secondo assunto: prendiamo per buono il risultato siciliano espresso l’altro giorno per Nello Musumeci e facciamo le somme.

 

A questo punto sottraiamo i voti purosangue osimani andati il primo turno a Pugnaloni con il sostegno delle liste Energia Nuova (4.66%) e Unione di Centro (3.21%).

Giusto appunto 58 voti mancanti per chiudere la partita fin dal primo giro. Questo è quanto la fusione di voti apparentemente distanti nel tempo, 2014-2017, quanto in apparenza lontani geograficamente e culturalmente, ci mandano a dire le urne combinate.

Prossimo rilievo le Politiche del 2018 quando il dato diventerà, oggettivamente, ancor più consolidato.

“SCUSA CERISCIOLI, POTRESTI RIAPRIRE
IL PUNTO NASCITA DI OSIMO?”
LA STORIA DELL’EREDITÀ NON È CREDIBILE
CIARLATANO DENUNCIATO COME TRUFFATORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *