“ATTENDIAMO LE DIMISSIONI DI PUGNALONI, GIULIONI E CAMPANARI”!
DURISSIMO GINNETTI CASO LUNA: “NON PENSINO DI ESSERSI SALVATI”

“ATTENDIAMO LE DIMISSIONI DI PUGNALONI, GIULIONI E CAMPANARI”! DURISSIMO GINNETTI CASO LUNA: “NON PENSINO DI ESSERSI SALVATI”

 25,286 total views,  14 views today

Attacco ad alzo zero del capogruppo di Osimo Progetto futuro, forte del doppio verdetto del Tribunale. “Non era il geometra a dover formalizzare un addio ridicolo. Avrebbe dovuto lasciare chi ha permesso la vicenda: il Sindaco Pugnaloni, il Segretario Giulioni e il Presidente del Consiglio Campanari. Speriamo almeno che il Maestro al merito del lavoro Luna non venga risarcito nei prossimi due anni con un incarico pubblico…”


Non ci gira troppo interno Achille GINNETTI nel censurare il “bel gesto inutile” dell’ex Consigliere Pd dichiarato dalla Corte di Appello ineleggibile, al pari del giudice di primo grado.
“A quale scopo le ha date se in primo grado e in appello era già stato dichiarato decaduto da Consigliere comunale di Osimo per ineleggibilità? Così facendo probabilmente – arguisce il leader di Osimo progetto futuro – il geometra ha pensato di poter salvare la propria reputazione…”.
E’ un vero e proprio attacco su tutta la linea quello scatenato dai “civici di riserva” all’establishment del Partito democratico.

Giorgio CAMPANARI, Presidente del Consiglio Comunale, PD, richiesto di dimissioni

“Tentativo inutile, considerato che per due anni Luna ha ricoperto consapevolmente la carica in maniera illegittima. Piuttosto, sono altri a dover pensare alle dimissioni. Quelli che dovevano essere i garanti della legalità nei confronti dei cittadini ed hanno omesso ogni controllo, anche dopo la sentenza di primo grado – affondo il colpo il capogruppo Ginnetti – ovvero Sindaco PUGNALONI, Segretario comunale GIULIONI e Presidente del Consiglio comunale CAMPANARI – hanno accettato, permesso e difeso l’illegittima presenza di LUNA nella sala Gialla, nonostante l’incompatibilità della carica di Consigliere con quella di amministratore unico della Tpl, società interamente di proprietà del Comune di Osimo”.
Nell’aprile 2019, nonostante il suo incarico in essere da tempo, Luna ha presentato la sua candidatura nelle liste del Partito Democratico per le elezioni Comunali. Due settimane dopo la scadenza utile delle liste ha presentato dimissioni farsa: le ha pre-datate di un mese (vedi vicenda del doppio protocollo 13057, NdR.) ed ha continuato ad amministrare la Tpl sia durante la campagna elettorale, sia dopo il suo ingresso in Consiglio Comunale.
“Nella seduta di insediamento del nuovo Cinsiglio comunale scaturito dalle elezioni, a fine giugno, il Segretario comunale GILUIONI, il Sindaco PUGNALONI e il Presidente del Consiglio comunale CAMPANARI (due uomini targati Pd e un terzo – il Segretario – scelto dal partito, NdR.) non ci hanno informati della eclatante incompatibilità delle due cariche” – scrive ancora GINNETTI.

Achille GINNETTI, Progetto Osimo Futura, mai così duro e diretto verso l’Amministrazione Pugnaloni

“Al contrario, non appena venuti a conoscenza della situazione, il nostro gruppo ha scritto a Sindaco PUGNALONI, Presidente del Consiglio CAMPANARI e Segretario comunale GIULIONI portando all’attenzione quanto invece previsto dal comma 1, punto 10 dell’art 60 del TUEL.
La risposta? Ci è stato detto di fare ricorso in Tribunale e così hanno fatto quattro cittadini, esponenti di Progetto Osimo Futura, assistiti dall’avvocato Massimo BELELLI di Ancona.
Ebbene, nonostante la sentenza di primo grado, immediatamente eseguibile, del febbraio scorso 2020, abbia stabilito la decadenza di Luna da consigliere… nell’albo Pretorio del Comune non è stato pubblicato nulla e gli interessati hanno fatto finta di niente, raccontando di non essere a conoscenza della avvenuta sentenza. Sentenza di decadenza, come detto, subito esecutiva. Ma LUNA, anzi il Maestro LUNA, ma questa è cronaca, è rimasto lo stesso in Consiglio presentando appello solo un paio di mesi dopo, grazie ai tempi dilatati concessi dal Covid.

Anche per Simone PUGNALONI, PD, preghiera di dimissioni

Ora anche la Corte di Appello ha confermato la sentenza di primo grado, come era largamente prevedibile.
“I fatti erano già incontestabili dopo la prima sentenza. Se LUNA avesse avuto un minimo di senso civico e morale – affonda il colpo GINNETTI – avrebbe dovuto abbandonare immediatamente il Consiglio comunale senza attendere o fare appello.
Ora ci auguriamo, almeno, nei prossimi due anni e mezzo che si separano dalle elezioni Comunali, che a un ex Consigliere comunale dichiarato due volte decaduto per inosservanza delle leggi, non venga assegnato nessun incarico pubblico” – ha concluso pesantemente il capogruppo di Progetto Osimo Futura.
Come non condividere? Dichiarata formalmente iniziata la lunga campagna elettorale 2024, la prima per gli osimnai senza PUGNALONI e LATINI scelte obbligate.

Giuliano GIULIONI, Segretario del Consiglio Comunale che piace al PD, invitato formalmente a due passi indietro

CHARLY VS. LOLI, STASERA A CIVITAVECCHIA PER I SUPER LEGGERI
IN PALIO, COL TROFEO CINTURE, LA SFIDA PER IL TITOLO ITALIANO
GIACCHETTI INVENTA IL DOPPIO MENÙ CON COPERTO DIFFERENZIATO
3.5 A PRANZO E 5 EURO A CENA MA IL POST COVID NON C'ENTRA NULLA