BUGLIONI ETICHETTA LATINI E I SUOI: “MISERABILI!”
E CI DEFINISCE, OSIMO OGGI? “AUTENTICO MOSTRO…”

BUGLIONI ETICHETTA LATINI E I SUOI: “MISERABILI!” E CI DEFINISCE, OSIMO OGGI? “AUTENTICO MOSTRO…”

 3,891 total views,  2 views today

L’ex Presidente del Consiglio comunale delira in rete vomitando ignobili giudizi personali. “Votate Pugnaloni!”.


SCEGLI IL NUOVO SINDACO AL BALLOTTAGGIO DEL 9 GIUGNO

  • Dino LATINI (51%, 91 Votes)
  • Simone PUGNALONI (45%, 80 Votes)
  • Non so (3%, 6 Votes)

Total Voters: 177

Loading ... Loading ...

Ultima settimana di campagna elettorale avvelenata quanto basta e turbata anche dall’intervento a gamba tesa dell’ex Presidente del Consiglio comunale Piergiorgio Buglioni (Forza Italia e poi tutti i possibili schieramenti anti Latini).

Giusto un mese fa, era l’8 maggio, avevamo con pazienza invitato l’ex Presidente Buglioni, unicamente nel proprio interesse e al fine di non essere costretti a rinvangare un deprecabile passato, a contenersi ed evitare prese di posizioni, oltretutto scomposte.


Piergiorgio BUGLIONI, Presidente del Consiglio Comunale dal 1999 al 2001, fino alla vicenda “lamette”

Tutto inutile. Anzi peggio.

Proprio in questo ore il protagonista dell’episodio datato sabato 10 marzo 2001 e passato alla storia cittadina come il furto involontario di una confezione di lamette da barba, rompe gli indugi dal proprio palco Facebook.

Per i lettori più giovani ricordiamo appena i passi essenziali di una spiacevole vicenda accaduta alla barriera casse del Cityper “Le Fornaci” e che portò, nell’ordine, Piergiorgio Buglioni ad essere:

A) sfiduciato come Presidente dalla maggioranza del Consiglio comunale;

B) autodefinirsi nella Conferenza dei capigruppo di sabato 28 aprile 2001 “già protagonista di altri episodi di distrazione”;

C) ad ammettere i fatti in cronaca, nella conferenza stampa post sfiducia, commentando: “Ho perso la dignità…”

Ebbene, come nulla fosse mai accaduto, oggi Buglioni così commenta la politica di Latini descrivendo il candidato a Sindaco nei panni del vecchio nemico che ritorna, quando nella sostanza è Latini a non aver mai abbandonato un ruolo attivo. Neanche dopo la beffa del 2014.

Chiarito il pulpito, ascoltiamo la predica:

“NON E’ VERO CHE IL MEGLIO NON LO CONOSCIAMO. LI ABBIAMO CONOSCIUTI PER 15 ANNI E ABBIAMO SUBITO LE LORO VENDETTE E RITORSIONI NEI CONFRONTI DI CHI NON LA PENSAVA COME LORO – ha scritto venerdì scorso Buglioni sulla pagina Fb di Pugnaloni – E VOLETE FARLI TORNARE??? SIETE MATTI??? DOPO TUTTI I DANNI CHE HANNO FATTO A OSIMO????? LA SEDE ASPEA L’HANNO TRASFERITA A RECANATI”.


Paolo PETTINARI, pesantemente insultato da BUGLIONI

E sabato 1° giugno in lingua latina: “DA IRA LATINI LIBERA NOS DOMINE. chiunque non voterà Latini si prepari a pesanti ritorsioni e vendette come sempre ha fatto. Ancora ci sono centinaia di appartamenti vuoti, voleva impiantare in via San Giovanni un impianto di cremazione cadaveri mentRe in via Oscar Romero una discarica provinciale. 

E la vicenda CONAD: prima ha dato il permesso poi si è opposto quando c’era Pugnaloni ?. E le tante aree agricole trasformate in edificabili,ora tornate NUOVAMENTE agricole? e la VENDITA DELL’ASPEA CON TRASFERIMENTO DELLA SEDE A RECANATI? INTENDEVA AUMENTARE GLI ABITANTI OSIMANI A 50 MILA,RICORDATE? E VOLETE FARLO TORNARE PER ALTRI 10 ANNI?? MA SIETE IMPAZZITI ????”.

E a chi gli ricorda che non avrebbe proprio la caratteristica per lanciare le prime pietre…

Paolo PETTINARI: “Piergiorgio Buglioni ma da che pulpito? A proposito la fa ancora la barba con le lamette?”

Risponde attaccando… OSIMO OGGI.it!

Piergiorgio BUGLIONI: “certi personaggi, CACCIATI DALL’ORDINE DEI GIORNALISTI,HANNO OFFESO OSIMO E LA SUA GENTE. DOVREBBE VERGOGNARSI E NON VOLER TORNARE!!!!”.

E verso il signor Paolo Pettinari che gli ricorda che forse non è il caso di azzardare troppi insegnamenti si lascia completamente andare: “PAOLO PETTINARI SEI UN MISERABILE COME I TUOI COMPLICI”.


Dino LATINI, vero obiettivo degli strali dell’ex forzista

Ed ecco la perla finale di Buglioni, costata all’80enne ex politico l’ennesima querela per diffamazione a mezzo stampa, presentata stamani dal Direttore Sandro Pangrazi presso la caserma Carabinieri.

“Cari amici,quest’oggi girovagando per sbaglio su internet ,mi ha speventato una figura di un personaggio,di un autentico mostro,che ormai avevo dimenticato in quanto perso nel tempo. 

Potete incontrarlo anche voi se andate a cliccare su un notiziario “on line” sulla vita di Osimo. Questo autentico mostro che dice di tornare dopo 15 anni,mi riporta ai tempi tremendi allorquando in Osimo governavano coloro che oggi vogliono impadronirsi nuovamente della Città ;esattamente dopo aver sgovernato per 15 lunghi anni. 

Evidentemente non sono sazi dei danni che hanno combinato .,pronti nuovamente a denigrare le persone,ad offenderle,a deriderle in mezzo a una putredine di immagini pornografiche che contavo di non piu’ rivedere. 

Esistono dei dcumenti filmati sui danni perpetrati da questi individui che,a richiesta,posso inviare anche per posta. Ma ,mi raccomando,votate chi volete ma non fate tornare quei loschi oersonaggi nella realta’ della nostra antica e nobile Città: Osimo non lo merita!!!!!”.


 

“CIAO MATTEO, MI CHIAMO MARIANI E VENGO DA OSIMO”
“SCUSA MARIA GRAZIA, VENUTA MOSSA. TUTTO DA RIFARE”
“LA LEGA VUOLE IL MEGLIO PER LA CITTA’ DI OSIMO!”
ZAFFIRI ROMPE IL SILENZIO E INDICA IL VOTO UTILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *