IL CIRCOLO TENNIS SI SCUSA E PASSA ALL’ATTACCO “CONTRO DI NOI UNA PESANTE CAMPAGNA DENIGRATORIA”

IL CIRCOLO TENNIS SI SCUSA E PASSA ALL’ATTACCO “CONTRO DI NOI UNA PESANTE CAMPAGNA DENIGRATORIA”

 1,760 total views,  1 views today

IL CIRCOLO TENNIS SI SCUSA E PASSA ALL’ATTACCO
“CONTRO DI NOI UNA PESANTE CAMPAGNA DENIGRATORIA”

In ordine all’irruzione delle Fiamme Gialle al circolo tennis di via Olimpia, durante la visione taroccata della partita Juventus-Olimpyakos, il Direttivo del club di via Olimpia, riconoscendo le proprie responsabilità in ordine alla vicenda, denuncia all’opinione pubblica cittadina il perpetuarsi da tempo di una calunniosa campagna denigratoria portata avanti a colpi di continui esposti anonimi, solo ultimo dei quali – probabilmente – l’ispezione sollecitata alla Guardia di Finanza.

“L’ispezione al nostro Circolo – attacca il documento del circolo tennis – è stata corretta ed eseguita con il dovuto rispetto sia di chi si trovava in quel momento nei locali che di quanto che stava avvenendo; quindi si chiarisce che nessun trambusto è avvenuto.

E’ noto che essendo un circolo la parte sociale e ricreativa è da sempre insita, come complemento, dell’attività sportiva vera e propria, senza però che questo assuma, anche nel caso dell’ispezione della Guardia di Finanza, profili folkloristici o di scampagnata.

Si precisa, pertanto, che nulla di più di una normale serata in salotto è avvenuto durante la serata in esame.

Il Circolo – continua il Direttivo – ha avviato una indagine interna per appurare chi e come possa eventualmente aver posto in essere atti che non sono in linea con qualsiasi norma che ogni associazione deve rispettare; nel contempo però non sottacendo che il club da tempo subisce una pesante e calunniosa campagna denigratoria, fatta di continui esposti anonimi contro ogni tipo di attività, sportiva e non, che il circolo pone in essere.

Per queste motivazioni il circolo tennis ha deciso di agire avanti l’Autorità giudiziaria, allo scopo di tutelare l’immagine del Circolo medesimo e dei suoi rappresentanti che, giova ricordare, sono tutti volontari.

Il Circolo – conclude la nota – attende pertanto fiducioso l’espletamento dell’attività di indagine che dovesse scaturire a seguito del sopralluogo della Guardia di Finanza, certo che sarà in grado di fare piena luce sulla bontà della finalità sportiva e sociale che lo stesso club porta avanti fin dalla nascita”.

PUGNALONI ANNUNCIA:
“MATTEO RENZI AD OSIMO STAZIONE!”
PAOLO MENGONI: “ERA MEJO LILLO E GREG...”
ASTEA PUNTUALIZZA: “LA DEPURAZIONE ORA È UN SERVIZIO EROGATO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *