COLTA IN AUTO CON UN CLIENTE E 15 GRAMMI DI DROGA
ARRESTATA AD ANCONA L’OSIMANA ANNA MENGONI

COLTA IN AUTO CON UN CLIENTE E 15 GRAMMI DI DROGA ARRESTATA AD ANCONA L’OSIMANA ANNA MENGONI

 22,343 total views,  12 views today

La donna, 45 anni, è stata fermata dalla Polizia nel parcheggio del giudice di Pace. Tutta colpa del virus che ha modificato anche le modalità di spaccio. La donna rimessa in libertà


Tutta colpa del corona virus! Osimana arrestata ad Ancona mentre aveva appena iniziato il giro della clientela!

L’altra sera, a pagare dazio al virus – responsabile del modificato stile di vita anche degli spacciatori al minuto – è toccato all’osimana Anna Mengoni, 45 anni.

La donna, già nota alle forze dell’Ordine per analoghi precedenti in fatti di droga, è stata arrestata mercoledì sera, ad Ancona, dagli agenti di una Volante.

Tutto si è svolto attorno alle 21 in via Birarelli, zona antistante il parcheggio dei Giudici di Pace, quando i poliziotti della Questura dorica hanno notato una coppietta armeggiare all’interno di un’auto.

Anna MENGONI, nuovi guai di giustizia, causa droga

Avvicinatesi per controllo, gli agenti non si sono però trovati di fronte ad una coppietta di “congiunti”, intenta ad amoreggiare magari senza tener conto di mascherina e metro di distanza, ma piuttosto di aver interrotto una trattativa di spaccio.

Colti sul più bello, i due non hanno ostacolato le misure di controllo, fino a quando tra gli effetti personali della Mengoni sono saltati fuori alcuni involucri contenenti varie sostanze stupefacenti. 10 grammi di cocaina e 5 di marijuana per un totale di 15 grammi di sostanze proibite.

Dalla successiva perquisizione dell’automobile è così saltato fuori il solito armamentario del perfetto “spacciatore fai da te”: materiale per il confezionamento della droga in dosi, bilancini di precisione, forbici, siringhe mono uso, 900 euro in contanti e soprattutto un cellulare che, per tutto il tempo delle operazioni, ha squillato spesso inviando inequivocabili messaggi dei clienti in attesa.

E si perchè, come evidenziavamo prima, i ristretti movimenti imposti alla popolazione dai vari DPCM anti virus, hanno colpito inevitabilmente colpito anche la clientela finale; e di conseguenza limitato i guadagni dell’anello superiore di congiunzione, lo spacciatore.

Anzi in questo caso la spacciatrice; la quale, per non perdere ulteriore fatturato, al pari di altri colleghi beccati ultimamente con le stesse modalità, ha preferito accettare il rischio aumentato di fornire “porta a porta” i propri clienti anzichè attendere il contrario.

Sequestrata dalla Polizia 10 grammi di coca e 5 grammi di marijuana oltre a tutto il necessario del perfetto spacciatore

La mossa, ben ragionata, di trasformarsi in “pony espress” non è purtroppo valsa il buon fine essendo la Mengoni incappata in un banale controllo di routine.

Arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Anna Mengoni non è stata però accompagnata in camera di sicurezza ma, grazie ai particolari provvedimenti concessi in questa fase di pandemia, è stata tradotta dagli agenti stessi verso la propria abitazione di Osimo.

Nessun provvedimento particolare, invece, tranne i soliti di segnalamento in Prefettura, per l’anconetano fermato sul punto di acquistare droga.

Ieri mattina, giovedì, Anna Mengoni è così stata riaccompagnata in Tribunale per ascoltare dal giudice la convalida dell’arresto con rinvio dell’udienza dibattimentale. 

Di conseguenza Anna Mengoni ha potuto riacquistare la libertà, in attesa dell’apertura del processo.

Anna MENGONI in una immagine tratta dal suo profilo Facebook

MEZZO BAIOCCO, TRIPADVISOR BUONI PIATTI E LOCATION ECCELLENTE
MA IL PUBBLICO LAMENTA UN 4% DI MALEDUCAZIONE E SCORTESIA
BACCI A PUGNALONI: “LEI È DISINFORMATO SU TUTTO...
NON SA DI COSA PARLA, STUDI O SI SCIACQUI LA BOCCA!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *