OSIMO, SIRINGA CARICA DI COCAINA
NASCOSTA NEGLI SLIP SENZA PROTEZIONE!

OSIMO, SIRINGA CARICA DI COCAINA NASCOSTA NEGLI SLIP SENZA PROTEZIONE!

 1,199 total views,  2 views today

OSIMO, SIRINGA CARICA DI COCAINA
NASCOSTA NEGLI SLIP SENZA PROTEZIONE!

Deferiti in Prefettura due giovani operai osimani di 27 e 30 anni

Si può pensare di nascondere negli slip tre siringhe, di cui una priva di protezione, già cariche di eroina e cocaina?

Personalmente avremmo evitato di inettare, per sbaglio, robaccia persino in zona genitale, ma i consumatori nostrani di morte non badano troppo a dove cogliere e sono stati capaci di uscire di casa con ben tre siringhe cariche, pronte per l’utilizzo.

Tanta mala accortezza è stata giustamente punita quando i due, operai osimani, entrambi celibi, rispettivamente di 30 e 27 anni, con il primo pregiudicato, sono stati intercettati dai Carabinieri all’interno di una Fiat Panda.

Lo stop è stato intimato domenica pomeriggio, tra Passatempo e Padiglione, nel corso di un posto di blocco organizzato in via Montefanese. Quando è stato il turno dell’utilitaria con a bordo i due osimani, i due ragazzi – tali P.M. e C.C. – sono apparsi all’occhio esperto dei Carabinieri stranamente nervosi, per non dire decisamente impacciati.

Un chiaro segnale subliminale di autodenuncia che è stato colto dai militari in tempo reale, insospettitisi per il modo impacciato di porsi degli operai.

All’atto del controllo, l’atteggiamento dei giovani risultava davvero molto nervoso, tanto da mettere sulla buona strada i militari che, rotti gli indugi, hanno posto la coppia a  perquisizione sul posto, personale e veicolare, con esito positivo.

Nessuna sorpresa ma davvero tanta accortezza quando, celati negli slip del più giovane, il 27enne pregiudicato, i carabinieri hanno rinvenuto ben tre siringhe!

E non solo. Le siringhe, due con tracce di eroina e una piena di cocaina, oltretutto con un arnese già privato del tappo di protezione, apparivano davvero in procinto di essere utilizzate.

La droga rinvenuta, così, è stata sottoposta a sequestro amministrativo mentre entrambi i soggetti hanno terminato il pomeriggio domenicale in Caserma a riflettere su quello strano modo di festeggiare il giorno del riposo.

Per i due osimani classico rito di segnalazione come assuntori e inoltro delle pratiche in Prefettura che – a cascata – che comprendono il ritiro, per entrambi, della patente di guida e soprattutto l’avvio degli adempimenti burocratici riservati dalla legge ai drogati, etichettati come assuntori abituali ai sensi dell’articolo 75 numero 309/90

Infine, nell’arco dei servizi straordinari esterni eseguiti su tutto il territorio della Val Musone, sono stati controllati nell’ultimo week-end, complessivamente, 91 veicoli, 103 persone ed elevate 20 contravvenzioni al Codice della strada per violazioni varie quali: omessa copertura assicurativa, omesso uso delle cinture di sicurezza, uso continuo e smodato del telefonino durante la guida, dimenticanza dei documenti di guida, violazione dei limiti di velocità con accertamento tecnico “autovelox-telelaser”.

Sono state altresì eseguite 15 perquisizioni sul posto a soggetti di interesse operativo e controllati 20 persone sottoposte agli arresti e alla detenzione domiciliare.

PREGIUDICATO IRREQUIETO FA DI TUTTO
PER FINIRE IN CARCERE...
MA VIENE PUNTUALMENTE PERDONATO!
MAROCCHINO NON SI FERMA ALL’ALT DEI CARABINIERI
DENUNCIATO PER RESISTENZA
A PUBBLICO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *