SPACCIATRICE DI FIDUCIA A 19 ANNI
SEMINAVA NUOVI TOSSICI A SAN MARCO!

SPACCIATRICE DI FIDUCIA A 19 ANNI SEMINAVA NUOVI TOSSICI A SAN MARCO!

 1,714 total views,  2 views today


SOSTIENI OSIMO OGGI E ANCHE DOMANI
Sostieni la stampa cittadina con un contributo, piccolo o grande, a piacere.
Godere di una voce in più locale pronta a raccontarti, ogni giorno, la città costituisce un “tesoro” di informazione da difendere soprattutto con il contributo di ciascun osimano.
Grazie per aver pensato anche a OSIMO OGGI.


Bei guai “Big Babol”, osimana e con tanto di soprannome per il traffico giovanile

 

SPACCIATRICE DI FIDUCIA A 19 ANNI
SEMINAVA NUOVI TOSSICI A SAN MARCO!

 

Forniva il quartiere di marijuana per uno smercio di 200 euro al giorno

Nuovi guai dalla marijuana per Big Babol, la 19enne spacciatrice osimana specializzata, nonostante la giovanissima età, nel rifornimento di fumo a coetanei e minorenni, un tempo avremmo detto a bardasci, di San Marco!

C.E., osimana purosangue, non è purtroppo nuova alle cronache e men che meno sconosciuta ai Carabinieri del Radiomobile specializzati nella repressione del traffico illecito di sostanze psicoattive, capaci di alterare la mente degli adulti, figuriamoci di adolescenti di primo pelo come gli affezionati clienti di Big Babol.

Ufficialmente nullafacente, pregiudicata e con tanto di soprannome meritatamente guadagnato nel mondo della spaccio, la ragazza anzichè tornare sui propri passi per intraprendere una sana condotta di vita più consona ad una 19enne con tutta una vita davanti, ha preferito scalare le tappe del traffico di morte ma pur sempre capace di assicurare introiti medi giornalieri pari a circa 200 euro. Non male.

Individuata la nuova abitazione della pusher, proprio a San Marco, gli uomini del Capitano Conforti, forti di sospetti univoci che indicavano in qualche modo Big Babol come principale indiziata dell’accresciuto smercio delle ultime settimane, domenica mattina hanno sottoposto l’appartamento della ragazzina a perquisizione domiciliare.

La ricerca di droga è andata nuovamente a buon fine dal momento che 9 grammi di marijuana, suddivisi in più dosi, sono stati rinvenuti nella camera da letto della ragazza, occultati all’interno di un sottofondo.

Nello stesso spazio i Carabinieri hanno rinvenuto un Iphone, modello 7 plus, risultato rubato il 9 marzo scorso ad una ragazza marocchina di Civitanova Marche ma, decisamente più interessante, i militari sono entrati in possesso di 5 “pizzini” contenenti ciascuno gli appunti promemoria di Big Babol circa lo smercio al minuto, ai propri clienti, della droga, stimata in circa 5/6.000 euro al mese.

Marijuana e telefono sequestrati

Marijuana, cellulare e pizzini sono finiti sequestrati dai carabinieri mentre la ragazza ha terminato la domenica mattina in Caserma per un nuovo fotosegnalamento e l’inevitabile deferimento alla Procura.

Due i capi imputazione di cui Big Babol dovrà rspondere: l’abituale articolo 73 del DPR 309/90 in fatto di droga e l’inedito articolo 648 per la ricettazione.

Inoltre, altro fatto spiacevole che la ragazza osimana non aveva forse messo in conto, mentre la giovane veniva lasciata andare le è stato ricordato di essere stata proposta, alla competente Questura di Ancona, per l’irrogazione della ulteriore misura preventiva dell’avviso orale valido tre anni.

In pratica se il Questore dovesse ritenere la segnalazione degna di essere accolta, su Big Babol si procederebbe come potrebbe fare un buon padre di famiglia di fronte ad una figlia da recuperare al normale vivere a tutti i costi.

In pratica la ragazza rischia seriamente di essere ammonita per la propria condotta (una sorta di cartellino giallo) e avvisata di non ripetere simili exploit… men che meno dal giorno dell’avviso e per il triennio successivo.

Dovesse ricaderci ulteriormente prima di giugno 2020 per Big Babol scatterebbe il gradino superiore di ammonimento passando dall’avviso orale alla misura, ben più incisiva, della sorveglianza speciale.

Anticamera di una futura vita che non sarebbe così sbagliato decidere di buttare.

Dunque attenzione. Vivere la propria vita o consegnarla all’inferno passa attraverso un oercorso obbligato da imboccare con decisione. Ora.





TERRIBILMENTE SCOCCIATO, SFOGA LA NOIA
AGGREDENDO AUTISTA E PASSEGGERI CONEROBUS!
ECCO L’ECO CALENDARIO ASTEA
VA DAL 1° MAGGIO AL 30 APRILE...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *